Caso Orlandi-AGI: i giornalisti hanno il dovere di informare i cittadini

Il segretario nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Enzo Iacopino, “Ci sono momenti in cui viene naturale chiedersi in quale Paese ormai viviamo”


La perquisizione disposta nei confronti della collega Rosa Polito dell’Agenzia Italia per aver contribuito a rendere i cittadini consapevoli di quanto potrebbe emergere in una inchiesta che galleggia avvolta dalla nebbia da 25 anni crea una inquietudine che è difficile sottacere. C’è da chiedersi dove, senza la periodica attenzione dei giornalisti, sarebbe finita l’indagine sulla incredibile sparizione di Emanuela Orlandi; da quanto tempo sarebbe stata archiviata togliendo ogni speranza ai familiari. Non si tratta solo di solidarizzare con la collega Polito e con tutta l’Agenzia Agi. Ma di ringraziare lei e la sua testata per aver tentato di fornire elementi di conoscenza ad una opinione pubblica che continua a chiedersi come vengano condotte le inchieste se dopo 25 anni non si riesce a raggiungere la verità”.

printfriendly pdf button - Caso Orlandi-AGI: i giornalisti hanno il dovere di informare i cittadini