CNT Informa n. 22 – Pubblichiamo un estratto del nuovo numero del bollettino del Coordinamento Nazionale Televisioni

TV locali: a breve il pagamento dei contributi 2006; TV: continua il Far West in Campania; Diritti TV: serie B di calcio, probabile blocco; DTT: switch off in VDA entro fine ottobre; TV Locali: un oscar per valorizzare l’emittenza locale


TV LOCALI, CONTRIBUTI 2006
ENTRO UNA DECINA DI GIORNI IL PAGAMENTO

La telenovela pare volgere all’epilogo. Dopo un’estenuante attesa e le numerose prese di posizione da parte del CNT, sono stati sbloccati i contributi 2006 del Ministero delle Comunicazioni destinati alle tv locali. Dopo la registrazione da parte della Corte dei Conti, per procedere al pagamento, si attende soltanto la pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale che dovrebbe avvenire entro una decina di giorni. L’importo da ripartire ammonta a 85.815.103 Euro e i pagamenti dovrebbero partire a fine settembre.

TV CONTINUA IL FAR WEST IN CAMPANIA

Malgrado le denunce da parte delle più importanti emittenti locali campane e malgrado le specifiche denunce ed i solleciti del CNT, si registrano in Campania ancora numerosi episodi di pirateria televisiva. Aggrediti dai pirati dell’etere risultano alcune delle frequenze storiche di emittenti locali, mentre la concessionaria pubblica Rai e il monopolio Mediaset risultano indenni dal fenomeno ovvero scarsamente interessati (…) Il mese di agosto è passato senza alcun intervento né del Ministero, né della Polizia Postale, né dell’Agcom, né del Corecom, né della Procura della Repubblica. Notizie dell’ultim’ora assicurano l’intervento nei prossimi giorni per la disattivazione ed il sequestro degli impianti abusivi. I riflettori sono quindi puntati sul Dirigente dell’Ispettorato Territoriale del Ministero delle Comunicazioni Campania Ing. Pratillo e sul Direttore Generale del Ministero delle Comunicazioni Ing. Troisi. Staremo a vedere.

DIRITTI TV CALCIO SERIE B
PROBABILE BLOCCO PER MANCANZA DI COPERTURA TV

Antonio Matarrese, presidente della Lega Calcio, ha preannunciato la possibilità che la settimana prossima ci possa essere un fermo della Serie B a causa della mancanza di copertura televisiva. La penosa questione dei diritti televisivi è stata più volte affrontata dal CNT che ha sempre evidenziato come a pagare il conto finale in termini di danneggiamento e bistrattamento siano sempre le tv locali a favore di pochi soggetti economici in posizione dominante. Ultimo esempio, evidenziato nello scorso numero, è stata la questione dei diritti della Coppa Italia. Intanto è stata fissata per il 13 settembre a Milano un’assemblea straordinaria: all’ordine del giorno la questione dei diritti tv della B ancora invenduti. Staremo a vedere.

TV VIOLAZIONE DELLA LEGGE 2/4/07 N. 40
ANCORA UN ESPOSTO CONTRO MEDIASET PREMIUM

La pubblicità di Mediaset Premium recita “E paghi solo quello che vedi”. Peccato che stando a molti consumatori paghi anche se non hai visto un bel niente. Sono ormai moltissime, infatti, le segnalazioni di clienti che, avendo acquistato la tessera Mediaset Premium, pur avendo un credito residuo anche ingente, si sono ritrovati improvvisamente a mani vuote. Alla scadenza della tessera perdi tutto ed il credito residuo non ti viene rimborsato. Inutili le proteste.
Una tesi illegale che viola palesemente la Legge 2 aprile 2007, n. 40 che all’art. 1 stabilisce che “da parte degli operatori di telefonia, di reti televisive e di comunicazioni elettroniche… è altresì vietata la previsione di termini temporali massimi di utilizzo del traffico o del servizio acquistato”. E’ stato presentato un esposto all’ Autorità per le garanzie nelle comunicazioni che ha il compito di vigilare sull’attuazione di questa disposizione e che deve sanzionare eventuali violazioni.

DTT E SWITCH OFF VDA
COMPLETAMENTO TRANSIZIONE ENTRO FINE OTTOBRE

Entro la fine di ottobre la Valle d’Aosta si doterà di un piano per il completamento della transizione alla televisione digitale terrestre, dopo il passaggio di Rai2 e Rete4 avvenuto lo scorso 16 aprile ad Aosta e in 16 comuni limitrofi. Sarà un gruppo di lavoro a occuparsene, istituito oggi dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore alle finanze, Aurelio Marguerettaz. Del nuovo organismo faranno parte i rappresentanti di tutti i soggetti pubblici e privati coinvolti nell’operazione: i Dipartimenti regionali del Sistema informativo e del Territorio, Ambiente e Risorse idriche, il Corecom, le Comunità montane, l’associazione dei broadcaster Dgtvi, la Rai e il Ministero delle Comunicazioni, che avrà una funzione di supervisione.

TV LOCALI E CONCORSI
UN OSCAR PER VALORIZZARE LE TV LOCALI

Millecanali organizza in collaborazione con Eutelsat un concorso con l’obiettivo di evidenziare le trasmissioni e l’importanza dell’emittenza televisiva locale italiana. Torna, in sostanza, quell’Oscar Tv Locali che tanto successo ha conseguito in passato e che nelle sue varie edizioni ha contribuito in modo decisivo a valorizzare il mondo delle Tv locali italiane e le sue produzioni. Al termine di tutta l’operazione, a febbraio, ci sarà una serata di gala con le premiazioni, che costituirà un appuntamento di grande rilievo per tutto il mondo televisivo, pubblicitario e istituzionale italiano. La grande novità di quest’anno è che ad appoggiare in pieno l’operazione c’è appunto nientemeno che Eutelsat, il grande operatore satellitare europeo. Eutelsat guarda con forte interesse e favore al mondo delle Tv locali italiane.

RADIO LOCALI FREQUENZE
RADIO MILAN INTER VENDE FREQUENZE A ELEMEDIA

Radio Milan Inter, la prima emittente sportiva parlata 24 ore al giorno (senza musica) e pensata in particolare per gli appassionati delle due compagini calcistiche milanesi ha interrotto bruscamente le proprie trasmissioni. Silenzio, dunque, per i 91.7Mhz milanesi e le altre frequenze collegate (91.6Mhz a Como e 89.1Mhz a Bergamo). Gli editori di Milan Inter (legata al gruppo Company di Padova), hanno ceduto alcune frequenze nel Nord Italia, anche di una certa rilevanza, a R101. Per il resto, a quanto pare, è stata effettuata la vendita delle frequenze ad Elemedia, più precisamente a Radio Capital, per diversi milioni di euro (oltre 4, secondo alcuni).

WEBRADIO E DIRITTO D’AUTORE
LE LICENZE DIFFERISCONO DALLA RADIO ANALOGICA

Come scrive Gianluca Navarrini di Punto Informatico, è di quale giorno fa la diffusione di una notizia piuttosto bizzarra: sino a qualche settimana fa, coloro che avevano sottoscritto la licenza SIAE relativa al webcasting, potevano diffondere in webradio qualsiasi brano musicale, proprio come avviene per le normali radio via etere. Ma, recentemente, un nutrito gruppo di titolari di diritti d’autore – avvalendosi della clausola n. 6 del medesimo contratto di licenza – ha negato ogni autorizzazione alla diffusione delle proprie opere via webradio. Esaminando il contratto di licenza in discorso e, in particolare, la clausola n. 6, avviene la scoperta sconcertante: la SIAE, in modo tutt’affatto originale rispetto alla prassi applicativa da decenni seguita per il broadcasting tradizionale (e, forse, in tal modo abusando della sua posizione di monopolista legale ex art. 180 LDA), autorizza la programmazione radiofonica via web di tutti i contenuti musicali affidati alla sua tutela, ma, al contempo, riserva agli aventi diritto la prerogativa di inibire al licenziatario l’uso web-radiofonico di questo o quel brano. Il bello, si fa per dire, è che: a) l’esercizio, da parte degli aventi diritto, della facoltà di escludere dalla programmazione webcasting le proprie opere non incide né sulla misura del corrispettivo che il licenziatario deve alla SIAE, né dà a questi diritto di recedere dal contratto di licenza; b) una simile previsione riguarda non solo il il webcasting “amatoriale”, ma anche quello d’impresa (che mira a far profitti, ad esempio, attraverso la pubblicità).

C.N.T. – Coordinamento Nazionale Televisioni – SEDE LEGALE: P.zza Municipio, 80 – 80133 Napoli SEDE OPERATIVA: Via Bari, 19 – 72013 Ceglie Messapica TEL. 337941697 TEL e FAX. 0804839707
SITO INTERNET: www.coordinamentonazionaletelevisioni.it
EMAIL: info@coordinamentonazionaletelevisioni.it
Direttore Costantino Federico
Reg.Tribunale di Napoli N. 4/07 del 17/01/2007
SEDE: P.zza Municipio, 80 – 80133 NAPOLI
TEL.337941697 – FAX:0818383118 – 0831377510

printfriendly pdf button - CNT Informa n. 22 - Pubblichiamo un estratto del nuovo numero del bollettino del Coordinamento Nazionale Televisioni
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - CNT Informa n. 22 - Pubblichiamo un estratto del nuovo numero del bollettino del Coordinamento Nazionale Televisioni

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO