Crisi: Giappone, 400 mila posti lavoro da infrastrutture tlc

Il governo giapponese ha presentato un nuovo piano di stimolo per la creazione, in tre anni, di circa 400 mila posti di lavoro nelle tlc. Le misure, proposte dal ministero degli Interni e delle Comunicazioni, puntano a sostenere tramite incentivi il comparto delle infrastrutture It, nella convinzione – come dichiarato dal ministro Hatoyama – che la crescita degli investimenti nei settori di tecnologia e informazione ‘avra’ effetti immediati sulla ripresa dell’intera economia nazionale’. Tra le proposte del pacchetto, figurano la creazione di nuovi business basati sull’utilizzo delle frequenze radio, lasciate libere in grande quantita’ dal passaggio al digitale terrestre della televisione analogica, e la rivitalizzazione tramite le nuove tecnologie delle piccole e medie imprese colpite duramente dalla crisi economica mondiale. Il piano dovrebbe essere integrato nel nuovo pacchetto di stimolo economico attualmente allo studio del governo, in modo da permetterne l’applicazione a partire dall’anno fiscale 2009.(ANSA)
printfriendly pdf button - Crisi: Giappone, 400 mila posti lavoro da infrastrutture tlc
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Crisi: Giappone, 400 mila posti lavoro da infrastrutture tlc

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO