Da “Convergenza ad Efficienza”. La Televisione Svizzera progetta e realizza il suo futuro

Procede a ritmo serrato lo sviluppo del progetto denominato da “Convergenza ad Efficienza”, con cui la concessionaria pubblica SRG SSR idée suisse intende ridurre del 10 per cento i costi attuali rispetto al budget 2009, per rafforzarsi nel settore dei media ed affrontare le nuove sfide del futuro. I progetti di convergenza condotti nelle varie regioni linguistiche dalla SRG SSR idée suisse proseguono bene. Questa è nella sostanza la conclusione alla quale è giunto Gérard Tschopp, responsabile generale del progetto, davanti all’assemblea dei quadri della SRG SSR riunitisi a Berna il 30 giugno 2009. Lo stesso giorno è stato lanciato anche il progetto nazionale di Efficienza, con lo scopo di riuscire ad ottimizzare le attività svolte dai cosiddetti “settori di supporto”. Il progetto “Convergenza ed efficienza” è stato ufficialmente inaugurato anche a livello nazionale. I singoli progetti delle varie regioni linguistiche intanto avanzano a grandi passi. Già alla fine di quest’anno sarà possibile sottoporre all’approvazione del Consiglio d’amministrazione della SRG SSR gli schemi elaborati nella Svizzera italiana e nella Svizzera romanda. I dirigenti della SRG SSR provenienti da tutte le regioni del Paese, hanno sottolineato come i progetti di convergenza avanzino con ritmi differenti nelle varie regioni. Nella Svizzera italiana la sinergia tra radio e televisione è gia perfettamente operativa. In quella romanda invece, il consiglio d’amministrazione RTSR dovrà pronunciarsi sul nuovo schema aziendale ed editoriale in ottobre, mentre l’attuazione vera e propria partirà nei primi mesi del 2010. Nella Svizzera tedesca, i responsabili presenteranno una bozza di massima in ottobre 2009. Nel 2010 seguirà l’elaborazione di uno schema dettagliato, dopo di che SR DRS e SF si attiveranno a partire dal 2011. Le iniziative già attuate nel settore online e nella programmazione per ragazzi, continuano e continueranno. Nella Svizzera romancia, infine, la RTR ha già raggiunto l’obiettivo da alcuni anni. Attraverso la “convergenza” la SRG SSR si propone di riuscire ad aumentare la qualità del servizio offerto ed il pluralismo, nonché di rispondere alle nuove e diversificate aspettative del pubblico. Il nucleo centrale del progetto, ruota attorno all’idea di una riunificazione organizzativa e logistica fra le diverse unità produttive radio e tv di ciascuna regione. In corso d’opera, le regioni potranno e dovranno tener conto di strutture e realtà differenti, sviluppando tipologie di collaborazione adeguate a ciascuna di esse. Il 30 giugno inoltre è stato inaugurato anche il progetto di Efficienza. Questa nuova iniziativa nazionale, diretta da Stephan Giachino, si prefigge di aumentare la produttività dei servizi complementari e di risparmiare all’incirca il 10 per cento sui costi attuali rispetto al budget 2009. Il progetto di Efficienza riguarda in particolare: Infrastrutture informatiche, Gestione immobiliare, Logistica, Finanze/Controlling, Risorse umane/Formazione, Consulenze giuridiche e Comunicazione/Marketing. I risparmi così conseguiti saranno riversati nelle unità aziendali regionali dove saranno reinvestiti in ulteriori progetti di convergenza e nel contenuto della futura programmazione. (Paolo Masneri per NL)
printfriendly pdf button - Da “Convergenza ad Efficienza”. La Televisione Svizzera progetta e realizza il suo futuro