Delibera Agcom n. 722/09/CONS – Misura e modalità di versamento del contributo dovuto all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni per l’anno 2010

Circolare della struttura di competenza a più livelli Consultmedia (collegata) a questo periodico

 
Si fa seguito alla precedente circolare del 02/04/2010 (in SIT Online su www.consultmedia.it) per ricordare che, attraverso il provvedimento in titolo, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha fissato la contribuzione di cui all’art. 1, comma 66, della legge 266/2005, dovuta per l’anno 2010 dai soggetti operanti nel settore delle comunicazioni, come individuati dall’articolo 1, lettere da a) a g) del decreto del Ministro dell’economia e delle finanze del 17/05/2002, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 123 del 28/05/2002.
 
Detta contribuzione è stata fissata in misura pari all’1,50 per mille, dei ricavi iscritti nell’ultimo bilancio approvato prima dell’adozione della delibera di cui trattasi.
 
Nel merito, si evidenzia che ai fini dell’applicazione del contributo assumono rilievo i soli ricavi ottenuti nel settore delle comunicazioni, mentre la base imponibile rilevante è determinata al netto delle eventuali quote riversate agli operatori terzi.
 
Sono esentati dal versamento del contributo:
 
 i soggetti il cui imponibile rilevante sia pari o inferiore a € 500.000,00;
 le imprese che versano in stato di crisi avendo attività sospesa, in liquidazione, ovvero essendo soggette a procedure concorsuali;
 le imprese che hanno iniziato la loro attività nell’anno 2009 (ciò in considerazione del fatto che il contributo va determinato utilizzando, quale parametro di riferimento, i ricavi rilevanti realizzati prima dell’adozione della delibera 722/09/CONS e desumibili dall’ultimo bilancio approvato).
 
Il versamento del contributo deve essere effettuato a favore del c/c bancario identificato dal codice IBAN IT65 J010 0503 3820 0000 0200 015 acceso presso la Banca Nazionale del Lavoro ed intestato all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.
 
Nella causale oltre l’indicazione contributo AGCOM 1,50 per mille anno 2010, devono essere specificati la ragione sociale, partita IVA e/o codice fiscale.
 
I soggetti tenuti al versamento del contributo di cui all’art. 1 comma 66 della L. 266/2005, dovranno comunicare all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, entro il 31/05/2010, il codice fiscale, i dati relativi alla categoria di appartenenza, l’ammontare dei ricavi iscritti a bilancio e quelli sui quali viene calcolato il contributo, l’ammontare del contributo versato e gli estremi del versamento effettuato. Nel caso in cui il soggetto svolga attività rientranti in più di una delle categorie del settore di cui all’art. 1, comma 1, va comunicata la categoria prevalente determinata in relazione ai ricavi.
 
Sono tenuti alla comunicazione anche i soggetti esentati dal versamento del contributo. Tale comunicazione dovrà essere effettuata utilizzando l’apposito modello telematico, pubblicato sul sito web dell’AGCOM.
 
Il modello dovrà essere trasmesso all’indirizzo di posta elettronica certificata contributo@cert.agcom.it. L’invio al mittente della ricevuta di accettazione è assicurato solo nel caso in cui il messaggio venga inviato da una casella di posta elettronica certificata con valore legale (previsto dal CNIPA).
 
In fase di prima attuazione è consentita, in via eccezionale, la trasmissione di copia cartacea del modello telematico all’indirizzo “Autorità per le garanzie nelle comunicazioni – Centro Direzionale – Isola B/5 – 80143 Napoli”mediante raccomandata a/r o via fax al n. 081 7507616, recante la sottoscrizione del legale rappresentante ex L. 15/1968 e successive modifiche e integrazioni. In ogni caso non devono essere utilizzate entrambe le modalità di trasmissione.
 
La mancata o tardiva presentazione del modello (di cui all’art. 4, comma 2, della deliberazione AGCOM di cui trattasi), nonché l’indicazione, nello stesso modello, di dati non rispondenti al vero, comporta l’applicazione delle sanzioni di cui all’art. 1, commi 29, 30 e 31 della legge 31 /07/1997, n. 249.
 
Come per le scorse annualità, la scrivente ha predisposto apposito service di sostegno, al quale le imprese assistite potranno accedere fornendo comunicazione di accettazione via e-mail (studiomadaro@planetmedia.it), ovvero via fax 0331/593008, entro e non oltre il 13/04/2010.
 
Nell’invitare le imprese assistite a consultare frequentemente il sito www.newslinet.it, ospitante il periodico telematico NL Newslinet (collegato a Consultmedia), al fine di conseguire aggiornamenti in tempo reale in ordine ad informazioni rilevanti in materia economica, giuridica, amministrativa, fiscale e tecnica, si partecipa che questa struttura è a disposizione per qualsiasi chiarimento a riguardo di quanto sopra, evidenziando che il partner di riferimento per l’incombenza in parola è:
 
dott. Giovanni Madaro – tel. 0331/452183 fax 0331/593008 studiomadaro@planetmedia.it;
 
professionista cui è demandata l’assistenza per le problematiche di specie.
 
Infine si ricorda che nell’area riservata agli utenti S.I.T. (Service Informativo Telematico) del sito www.consultmedia.it è presente la raccolta di tutte le circolari inviate dalla struttura Consultmedia da un triennio a questa parte. Per adesioni al servizio S.I.T. (erogato al costo annuale di euro 100,00 oltre IVA): redazione@planetmedia.it (rif. Marco Menoncello 0331/452183 fax 0331/593008).
 
E’ gradita l’occasione per salutare cordialmente.
Consultmedia
 
1) Il presente servizio è rivolto esclusivamente alla clientela delle strutture Consultmedia (divisione della s.r.l. Planet) e Tecnomedia (Tecnomedia s.r.l.);
2) E’ espressamente vietata la trasmissione, riproduzione, distribuzione, elaborazione e/o divulgazione, anche parziale, della presente comunicazione e/o della documentazione ad essa allegata e/o collegata, in assenza di preventiva autorizzazione scritta delle s.r.l. Planet e/o Tecnomedia, che ne detengono tutti i diritti;
3) Le s.r.l. Planet e Tecnomedia non rispondono di eventuali involontari errori e/o omissioni nel contenuto delle circolari o di un errato impiego delle indicazioni in esse contenute, a maggior ragione qualora ciò consegua ad arbitrarie interpretazioni analogiche, estensive o riduttive delle informazioni rese, e, pertanto, invitano i destinatari a verificare sempre, e quindi in ogni caso, la fattispecie applicativa, consultando i professionisti indicati in calce oppure soggetti di propria fiducia, esponendo la propria specifica situazione ai fini di una corretta individuazione dell’ambito di applicazione;
4) Le modalità di erogazione del servizio di informazione gratuita attraverso posta elettronica, fax o comunque ogni altro mezzo di trasmissione o comunicazione, offerto dalle strutture Consultmedia (e quindi da Planet s.r.l.) e Tecnomedia alla propria clientela e/o ai soggetti da esse Consultmedia (e quindi Planet s.r.l.) e Tecnomedia ritenuti d’interesse, prevedono l’insindacabile facoltà d’esclusione dal novero dei destinatari del servizio del soggetto che non abbia provveduto a conferire incarico consultivo alle strutture Consultmedia (e quindi della Planet s.r.l.) e Tecnomedia per tre adempimenti consecutivi, fatta salva la sottoscrizione, mediante abbonamento, al servizio SIT Online;
5) Informazione ai sensi del decreto legislativo 196/2003: il Vs. indirizzo e-mail è utilizzato esclusivamente per questo servizio informativo. Esso non sarà comunicato o diffuso a terzi. Qualora desideraste essere eliminati dall’elenco, inviate una e-mail con la dicitura "cancellazione dall’elenco" all’indirizzo info@consultmedia.it; diversamente ci legittimerete a proseguire nel servizio.
 
printfriendly pdf button - Delibera Agcom n. 722/09/CONS - Misura e modalità di versamento del contributo dovuto all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni per l’anno 2010