Dietrofront in Via Solferino: rimandato il restyling

La nuova versione full color, tanto reclamizzata nei gironi scorsi, non sarà ronta per metà novembre: non è piaciuta ai focus group


Slitterà “di un breve periodo” il tanto pubblicizzato restyling del “Corriere della sera”. Le previste variazioni grafiche, infatti, non sono piaciute al focus group al quale l’art director Gianluigi Colin ha presentato la nuova versione del quotidiano. In particolare, pare che il gruppo d’esperti che hanno analizzato le novità proposte da Colin non abbia gradito il cambio di carattere della titolazione ed il preannunciato “fascione blu” della prima pagina, ritenuto “troppo simile a quello della Stampa e del Guardian”, come recita un documento diffuso dal cdr in cui si comunica ai giornalisti della testata che le novità entreranno in vigore in “un breve periodo”. “Nei pezzi verranno usati carattere e corpo nuovi” – ha precisato Luciano Fontana, vicedirettore del giornale – “nei titoli, invece, si manterrà il carattere attualmente in uso”. Non è dato sapere, comunque, quando queste modifiche entreranno in vigore, quando, cioè, i lettori potranno leggere il “Corriere” nuova versione. Dagli uffici di Via Solferino, in ogni caso, assicurano che il “new deal” del quotidiano non tradirà l’immagine seria, autorevole ed istituzionale che ha sempre avuto.
Giusto un paio di gironi fa, tuttavia, Giorgio Valerio, direttore generale di Rcs Quotidiani aveva annunciato ad “ItaliaOggi” l’imminente uscita nelle edicole del nuovo “Corriere”, sottolineando come fossero “già state prenotate le sale milanesi per la festa di presentazione”. Le sale, probabilmente, resteranno vuote finoa data da destinarsi, anche se, comunque, in casa Rcs i lavori non si fermano. Non solo restyling del “Corriere”, infatti, ma anche importanti novità sul fronte “Gazzetta”: sarà presentata domani la nuova “Gazzetta Roma”, all’interno del progetto che prevede una maggiore localizzazione del quotidiano sportivo più celebre d’Italia (tra i più autorevoli del Vecchio Continente) con la prossima uscita della “Gazzetta Milano” e della “Gazzetta Napoli”. Anche al “Corriere”, comunque, non restano a guardare e, dopo l’esperimento bolognese, sarà lanciata prossimamente una nuova testata locale: “Corriere Firenze”: il dorsale toscano, che va a bissare l’esperienza bolognese, sarà nelle edicole da gennaio 2008, nonostante si vociferi circa una presunta difficoltà di reperimento fondi, riscontrata dopo un primo sondaggio tra gli imprenditori della zona fiorentina. Valerio, infine, nella conclusione dell’intervista rilasciata ad “ItaliaOggi”, ha fatto il punto sul futuro del Gruppo e delle due testate: “Su Gazzetta e Corriere siamo proiettati a ragionare in base alle audience complessive, a prescindere dai mezzi. Consideriamo cioè tutti i diversi modi di fruizione delle news. Dalle copie diffuse ai lettori, a quelli che si collegano al sito o vedono le notizie sul telefonino”. Prove di convergenza tecnologica. (Giuseppe Colucci per NL)

printfriendly pdf button - Dietrofront in Via Solferino: rimandato il restyling