Digitale terrestre, Cielo, Romani (MSE-Com): non serve istruttoria supplementare

Il Ministero dello Sviluppo Economico dipartimento Comunicazioni non avrà bisogno dell’ulteriore periodo di 30 giorni per il rilascio dell’autorizzazione a Cielo, il nuovo canale digitale terrestre che fa capo al gruppo Sky Italia.

Lo ha detto il viceministro Paolo Romani parlando con i giornalisti a margine delle celebrazioni del centenario per il premio Nobel a Guglielmo Marconi. "Non credo ci sarà bisogno di un ulteriore approfondimento per l’autorizzazione e quindi staremo nei tempi dei sessanta giorni e probabilmente la potremo dare anche prima di quella scadenza", ha detto Romani ai giornalisti che chiedevano quali saranno i tempi per il rilascio dell’autorizzazione al nuovo canale digitale terrestre. Il primo dicembre Romani ha confermato che Cielo, per poter essere veicolato anche sul digitale terrestre, dovrà aspettare l’autorizzazione che sarà rilasciata nei previsti 60 giorni conteggiati a partire dal 2 novembre, giorno di presentazione della richiesta. (fonte Reuters
printfriendly pdf button - Digitale terrestre, Cielo, Romani (MSE-Com): non serve istruttoria supplementare