Digitale terrestre: il DVB-T 2 avanza anche in GB

Screen Service Broadcasting Technologies S.p.A. ha ricevuto un ulteriore ordine per la fornitura di trasmettitori da Arqiva, società inglese operante nelle infrastrutture di rete e servizi media.

Il nuovo contratto, per un controvalore di circa 3 milioni di Euro, prevede la consegna a partire dall’esercizio in corso di apparati all’avanguardia per le trasmissioni con lo standard digitale di seconda generazione, denominato DVB-T2, per il cui sviluppo e introduzione Screen Service ha contribuito attivamente sin dal 2008 con l’inizio delle trasmissioni per RAI dalla postazione di Torino Eremo. I nuovi trasmettitori di Screen Service costituiranno parte integrante della rete di Arqiva realizzata con il nuovo standard per l’alta definizione in DVB-T2 che consentirà ai principali broadcaster britannici di trasmettere contenuti in alta definizione da siti trasmittenti esistenti in tutta la Gran Bretagna. “Siamo molto soddisfatti – ha commentato Antonio Mazzara, Amministratore Delegato di Screen Service – di partecipare alla digitalizzazione del mercato televisivo britannico con Arqiva, il primo operatore a implementare il nuovo standard di seconda generazione, al cui sviluppo e implementazione ha partecipato anche il centro di Ricerca e Sviluppo di Screen Service”. “L’obiettivo di Screen Service – ha concluso Mazzara – è di divenire punto di riferimento in termini di eccellenza nell’innovazione, rafforzando quindi il nostro posizionamento nei mercati internazionali dei prodotti e servizi connessi alla trasmissione del segnale televisivo”.
printfriendly pdf button - Digitale terrestre: il DVB-T 2 avanza anche in GB
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Digitale terrestre: il DVB-T 2 avanza anche in GB

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL