Divieto di pubblicazione e diffusione dei sondaggi politici ed elettorali a partire dal 9 maggio 2014

L’Autorità ricorda che a partire dalle ore 24 di venerdì 9 maggio 2014 e fino alla chiusura dei seggi elettorali vige il divieto di pubblicazione e/o diffusione dei sondaggi politici ed elettorali sull’esito delle elezioni e sugli orientamenti politici e di voto riguardanti l’elezione dei rappresentati italiani al Parlamento europeo e le elezioni amministrative, tutte fissate per domenica 25 maggio 2104.

Tale divieto è sancito dall’articolo 8 della legge 22 febbraio 2000, n. 28 – e specificato dall’articolo 7 della delibera n. 256/10/CSP del 9 dicembre 2010 (recante il regolamento in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa) – a norma del quale “Nei quindici giorni precedenti la data della votazione e fino alla chiusura delle operazioni di voto, è vietato rendere pubblici o comunque diffondere i risultati, anche parziali, di sondaggi demoscopici sull’esito delle elezioni e sugli orientamenti politici e di voto degli elettori, anche se tali sondaggi sono stati effettuati in un periodo precedente a quello del divieto”. Per la stampa – quotidiana, settimanale e periodica – si tiene conto della data di effettiva distribuzione al pubblico: ne consegue che l’ultimo giorno utile per la diffusione in edicola delle edizioni cartacee risulta essere il 9 maggio 2104. (E.G. per NL)
 
printfriendly pdf button - Divieto di pubblicazione e diffusione dei sondaggi politici ed elettorali a partire  dal 9 maggio 2014