DTT, Agon Channel punta a LCN 33 (ABC) per partire ad ottobre. Pronta offerta per 2,5 mln di euro

Interesse per il logical channel number 33 del digitale terrestre, che attualmente ospita il programma ABC, edito dal Fallimento Interattiva, che controlla il consorzio Alphabet (oggetto di attenzione dalla trasmissione Report per controverse convenzioni con alcuni ministeri).

Il canale ABC, che al momento trasmette soprattutto televendite gestite dal gruppo romano Gold Tv, è considerato appetibile dal gruppo italo-albanese Agonset, che per ottenerlo sarebbe disposto ad accollarsi i debiti di Interattiva, pari a circa 2,5 mln di euro (cifra che potrebbe soddisfare tutti i creditori, compreso quelli tardivi). D’altra parte, il valore del logical channel number 33 è di gran lunga inferiore alle valutazioni di mercato: si consideri infatti che l’anno scorso l’identificatore 49 è stato pagato 4 mln di euro da Scripps Network per lanciare Fine Living e che quello occupato da ABC è agli ultimi posti dello zapping sequenziale (di norma i telespettatori procedono in sequenza con il tasto + fino al range 30/35, per poi andare direttamente, con scelta ponderata, sui canali preferiti già noti), sicché ha un valore aggiunto nettamente superiore. Agon Channel, questo il nome del programma che dovrebbe debuttare in autunno, di proprietà della romana Agonset.it (controllata dalla Ahonset Shpk di Tirana) dell’imprenditore Francesco Becchetti (core business nelle energie rinnovabilie nella trasformazione di rifiuti, nonché nipote di Manlio Cerroni, proprietario della discarica di Malagrotta di Roma), che lo start-up ha cooptato il giornalista ex Mediaset Alessio Vinci e personaggi noti del piccolo schermo quali Barbara D’Urso, Enzo Iacchetti, Manuela Arcuri e Alba Parietti (peraltro il casting è ancora in corso). (M.L. per NL) 
 
printfriendly pdf button - DTT, Agon Channel punta a LCN 33 (ABC) per partire ad ottobre. Pronta offerta per 2,5 mln di euro