DTT, beauty contest. CdS su quesito MSE-Com partecipazione gara da parte di Sky: si riformuli domanda perché non comprensibile

Il supremo organo di giustizia amministrativa, che come noto ha anche un ruolo consultivo su interpellanza degli organi dello Stato (fornisce pareri preventivi circa la regolarità e la legittimità, il merito e la convenienza degli atti amministrativi dei singoli organi pubblici), ha infatti risposto al ministro Romani che il quesito è stato "formulato in termini generali e sintetici" e in assenza "di un’argomentata illustrazione dei punti problematici". In pratica, non si comprende la domanda. Il CdS ha quindi assegnato al dicastero dello SE 30 giorni per riformulare in maniera più comprensibile le proprie domande, poiché, diversamente, l’organo giurisdizionale avrebbe fornito risposte "non pertinenti o comunque non utili a risolvere le questioni che il ministero si trova ad affrontare". "D’altra parte non si può escludere che le osservazioni trasmesse rispettivamente dal ministero degli Esteri e dall’Agcom – e che risultano inviate per conoscenza anche al ministero dello Sviluppo economico – siano considerate da quest’ultimo risolutive ovvero tali da prospettare la problematica in termini diversi da quelli originari", spiega il CdS. Occorre pertanto, ad avviso dei giudici amministrativi, "chiarire, innanzi tutto, se consideri esaustive le risposte pervenute dal Ministero degli Affari Esteri e dall’Agcom, e in caso negativo a riformulare il quesito tenendo conto delle osservazioni pervenute e puntualizzando specificamente gli aspetti che si ritengono problematici. È opportuno inoltre che il ministero richiedente, oltre ad esporre le singole questioni, assuma un’argomentata posizione in merito alla loro possibile soluzione, in modo tale che il parere del Consiglio di Stato sia espresso con piena cognizione di causa". Per l’effetto l’organo di giustizia amministrativa di ultima istanza ha sospeso "l’emissione del parere in attesa dei chiarimenti che il ministero vorrà fornire, e si avverte che, in mancanza di riscontro, decorsi trenta giorni si riterrà che il ministero non abbia più interesse al quesito". (A.M. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - DTT, beauty contest. CdS su quesito MSE-Com partecipazione gara da parte di Sky: si riformuli domanda perché non comprensibile

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL