DTT, beauty contest: si regalano frequenze ai ricchi. Vita (PD): neanche lo sceriffo di Nottingham avrebbe osato tanto

Nella manovra bis è avvenuto ciò che tragicamente si poteva temere: bocciato il nostro emendamento finalizzato a far pagare le frequenze televisive nel passaggio al digitale; bocciato l’emendamento teso a ridare risorse al fondo per l’editoria.  E’ l’esempio più evidente del conflitto d’interessi”.

Lo afferma in una nota il senatore del Pd Vincenzo Vita. “Le tv di Berlusconi – dice Vita – riceveranno gratis un bene pubblico e prezioso come l’etere, cento testate no profit, cooperative, politiche, rischiano di chiudere i battenti. E’ uno scandalo italiano contro il quale si combatterà una battaglia dura e tenace. E’ impressionante poi che il governo in commissione non abbia sentito neppure l’esigenza di spendere due parole per spiegare il perché di un simile misfatto. E’ scandaloso e ci riporta al Medioevo fare una donazione al presidente del Consiglio tartassando i ceti medi e popolari. Neanche lo sceriffo di Nottingham avrebbe osato tanto”. (ANSA).
 
 
printfriendly pdf button - DTT, beauty contest: si regalano frequenze ai ricchi. Vita (PD): neanche lo sceriffo di Nottingham avrebbe osato tanto
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - DTT, beauty contest: si regalano frequenze ai ricchi. Vita (PD): neanche lo sceriffo di Nottingham avrebbe osato tanto

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL