DTT. Confermata partenza switch-off nord Italia dal 3 gennaio 2022. Anche se in diverse aree esiste ancora qualche problema da definire

3 gennaio 2022

Confermato, nonostante i rumors delle scorse settimane di un (lieve) differimento, la partenza dello switch-off del nord Italia dal 3 gennaio 2022. Anche se in Val d’Aosta vi sarebbero ancora nodi da sciogliere a riguardo della veicolazione dei programmi francofoni e in Lombardia e Piemonte ci sarebbero alcuni aggiustamenti dell’ultimo minuto sulle reti assentite.

Via dal 3 gennaio 2022, come da programma

Il Ministero dello sviluppo economico ha diffuso una nota con la quale ha spiegato che dal 3 gennaio al 9 marzo saranno interessate dal processo di refarming della banda 700 MHz la Valle d’Aosta, il Piemonte, la Lombardia (tranne la provincia di Mantova) e le province di Piacenza, Trento e Bolzano.

Dal 9 febbraio al 14 marzo

Dal 9 febbraio al 14 marzo toccherà il Veneto, la provincia di Mantova, il Friuli Venezia Giulia e l’Emilia Romagna.

Switch-off completato

La riorganizzazione delle frequenze è già stata avviata in Sardegna il 15 novembre e si completerà il prossimo 4 gennaio con gli altri canali RAI (Rai 1, Rai 2, Rai 3 TGR Regionale e Rai News).

refarming tsunami - DTT. Confermata partenza switch-off nord Italia dal 3 gennaio 2022. Anche se in diverse aree esiste ancora qualche problema da definire

Le nazionali

L’8 marzo 2022, invece, le emittenti televisive nazionali provvederanno a dismettere la codifica di trasmissione Mpeg-2 ed attivare in tutto il Paese la codifica Mpeg-4 sullo standard tecnologico DVBT, che consentirà di vedere i programmi in alta qualità solo per chi ha un televisore che supporta questa tecnologia.

Moratoria

Fino al 31 dicembre 2022 le emittenti televisive nazionali potranno continuare comunque a trasmettere simultaneamente con entrambe le codifiche, ma sui numeri del telecomando da 1 fino a 9 ci saranno i canali con la nuova codifica.

 

Bontà loro

I cittadini che avranno necessità di cambiare il televisore o di acquistare il decoder potranno continuare a richiedere i bonus messi a disposizione dal Mise, “le cui risorse sono state, su volontà del ministro Giancarlo Giorgetti e del sottosegretario Anna Ascani, ulteriormente rifinanziate con 68 milioni di euro nella legge di bilancio 2022”, tiene a precisare il Mise.

Over 70

Nella Legge di Bilancio 2022 è stata inserita anche una nuova agevolazione che prevede la consegna dei decoder a casa degli anziani over 70 con reddito inferiore a 20.000 euro, attraverso una apposita convenzione tra Ministero dello sviluppo economico e Poste Italiane S.p.a.

Iniziative di comunicazione regionale

È stata inoltre già avviata dal Mise una collaborazione con le regioni coinvolte dalla riorganizzazione delle frequenze che partirà il 3 gennaio per coordinare iniziative di comunicazione funzionali a raggiungere capillarmente tutti i comuni interessati. (E.L. per NL)

printfriendly pdf button - DTT. Confermata partenza switch-off nord Italia dal 3 gennaio 2022. Anche se in diverse aree esiste ancora qualche problema da definire
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - DTT. Confermata partenza switch-off nord Italia dal 3 gennaio 2022. Anche se in diverse aree esiste ancora qualche problema da definire

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL