DTT: diritti d’uso nell’AT3 e attribuzioni LCN dal MSE-Com

Settimana importante, questa, per il digitale terrestre nel nord Italia. Per cominciare, domani pomeriggio alle ore 16.30 presso la sede dell’Ispettorato territoriale della Lombardia del Ministero dello Sviluppo Economico Dipartimento Comunicazioni verrà illustrata la procedura di migrazione nell’Area Tecnica 3.

Nel mentre, sono in corso di spedizione agli operatori di rete aventi titolo le comunicazioni di avvio dei procedimenti amministrativi di attribuzione dei diritti d’uso delle frequenze DTT in vista dello switch-off dell’AT3, che avrà inizio dal prossimo 25 ottobre. In coincidenza con tali istruttorie, saranno concluse quelle relative all’assegnazione delle numerazioni automatiche dei canali (LCN) in esito alle domande presentate ai sensi e per gli effetti del bando del MSE-Com dell’11/08/2010 di cui alla delibera Agcom 366/10/Cons, che, all’art. 10 c. 4, prevedeva che il MSE-Com provvedesse "all’attribuzione della numerazione spettante a ciascuno di essi almeno 15 giorni prima della data di switch-off", termine evidentemente considerato ordinatorio e non perentorio dal dicastero di Paolo Romani, che infatti lo ha bucato. Nel frattempo, le emittenti locali attendono che venga reso pubblico il contenuto del masterplan delle assegnazioni frequenziali, per verificare sia le proprie attribuzioni (che in realtà in gran parte già conoscono a seguito degli incontri interlocutori tenutisi presso la DGPGSR del MSE-Com nelle scorse settimane) che quelle altrui, per verificare i limiti di copertura derivanti, stante l’ormai accertata strategia adottata dalla P.A. di specie di recuperare più e più volte lo stesso canale per accontentare tutti i pretendenti. Secondo una certa scuola di pensiero, tale decisione del MSE-Com avrebbe il fine, nemmeno tanto celato, di evitare beghe giudiziali di soggetti che dall’applicazione pedissequa del Piano di assegnazione delle frequenze licenziato da Agcom sarebbero stati inevitabilmente esclusi e, nel contempo, di stimolare la condivisione di multiplexer da parte degli utilizzatori della medesima risorsa frequenziale su bacini limitrofi, nell’ottica di una razionalizzazione spontanea della capacità trasmissiva. (A.M. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - DTT: diritti d'uso nell'AT3 e attribuzioni LCN dal MSE-Com

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL