Home Radio e TV DTT. Tra due giorni arriva Spike

DTT. Tra due giorni arriva Spike

SHARE

Si allarga la famiglia Viacom Italia: domenica prenderà il via sull’LCN 49 Spike, nuovo brand del network. Come abbiamo già avuto modo di esporre, questo canale è indirizzato a un pubblico quasi esclusivamente maschile tra i 25 e i 54 anni.
Guardando alla programmazione, il palinsesto vuole proporre contenuti disimpegnati e frizzanti che permettano di staccare la spina e che diano una ventata di leggerezza alla frenetica vita degli uomini di oggi.
Il tutto sarà inizialmente accompagnato da Francesco Pannofino, front-voice di Spike.
Fiore all’occhiello del nuovo 49 è la collaborazione con Lorenzo Jovanotti e la sua “Jova tv”: una start up – come la definisce il cantante –, ossia un diario di viaggio che già da tempo mette in comunicazione il seguitissimo cantautore con i suoi fan. Grazie a una partnership, la web tv – on line dal 2 ottobre 2014 – per i prossimi due anni troverà il proprio spazio su Spike e sul canale musicale VH1.

Altra presenza illustre sarà quella del Trio Medusa che, con esilaranti e irriverenti commenti, seguirà il game show “Wipe Out – Pronti a tutto”, versione aggiornata di “Giochi senza frontiere”.
Come ci si poteva ben aspettare, trova un proprio spazio anche il settore calcistico, ambito di appannaggio prevalentemente maschile, quindi ampiamente considerato dalla nuova rete: da un lato, i vertici stanno studiando un programma con Christian Vieri, noto attaccante del calcio italiano; dall’altro, prenderà il via una produzione originale riguardante la quotidianità delle mogli e delle fidanzate dei calciatori che giocano nel campionato italiano.
E se questo non dovesse bastare, ci saranno anche spettacoli comici con Maurizio Battista, Antonio Cornacchione e Giobbe Covatta; oltre a serie tv e film, tutti rigorosamente finalizzati a una visione rilassata e divertente.
L’amministratore delegato di Viacom Italia, Andrea Castellari, ha dichiarato a Italia Oggi che l’obiettivo in termini di share è di “raggiungere l’1%”.
Chissà se questo nuovo canale del digitale terrestre riuscirà a primeggiare sui competitor Alpha e DMax; l’unica certezza è che il pubblico maschile avrà di che dilettarsi. (G.C. per NL)