DTT. Pubblicati bandi per graduatorie operatori di rete locali su frequenze coordinate e per fornitori smav

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato in data 02/05/2016 i bandi per le graduatorie sia degli operatori di rete locale relativamente alle nuove frequenze coordinate attribuite all’Italia, cioè non interferenti con i paesi confinanti, sia dei fornitori di servizi media audiovisivi che potranno essere trasportati sui multiplex, a partire dalle regioni oggetto della cosiddetta “rottamazione delle frequenze”.

Le regioni interessate sono: 1. Piemonte; 2. Lombardia; 3. Veneto; 4. Friuli Venezia Giulia; 5. Liguria; 6. Toscana; 7. Emilia Romagna; 8. Marche; 9. Abruzzo; 10. Molise; 11. Puglia; 12. Campania; 13. Basilicata; 14. Calabria; 15. Sardegna. Per l’assegnazione delle nuove frequenze sono stati adottati singoli bandi di gara per ciascuna frequenza. Le domande di partecipazione al Ministero dello Sviluppo Economico potranno essere presentate dal 09/05/2016 al 10/06/2016. Di seguito si disaminano le singole procedure. Relativamente agli operatori di rete, dopo la fase di consultazione pubblica sul documento "Linee guida per la formazione delle graduatorie regionali per l’assegnazione dei diritti d’uso di frequenze coordinate per il servizio televisivo digitale terrestre", il Ministero dello Sviluppo Economico ha dato avvio alle procedure per l’assegnazione dei diritti d’uso di frequenze attribuite a livello internazionale all’Italia (c.d. frequenze coordinate) da attribuire esclusivamente ad operatori di rete in ambito locale, mediante adozione di specifici bandi di gara per ciascuna frequenze coordinate. La procedura di gara è adottata in applicazione di quanto previsto all’art. 147, comma 1, della L. 190/2014, che ha modificato l’articolo 6 del D.L. 145/2013, convertito dalla legge n. 9/2014, al fine di garantire la massima efficienza nella gestione dello spettro mediante, sia l’attribuzione di nuove frequenze coordinate agli operatori di rete locali, sia la cessione della capacità trasmissiva ai fornitori di servizi di media audiovisivi. Gli operatori di rete locali ammessi alla procedura devono essere in possesso dell’autorizzazione generale ex art. 25 del D. Lgs. 259/2003 o dovranno conseguire detta autorizzazione entro 60 giorni dall’aggiudicazione della frequenza. La durata dei diritti d’uso sarà di quattro anni, rinnovabili di anno in anno fino ad un massimo di complessivi ulteriori quattro anni. Gli operatori di rete locali possono presentare domanda di partecipazione a ciascuna gara regionale bandita dal Ministero, per l’assegnazione di una o più frequenze previste nelle relative regioni. E’ ammessa la partecipazione alle gare in forma associata o tramiministero20dello20sviluppo20economico2028stabile29 - DTT. Pubblicati bandi per graduatorie operatori di rete locali su frequenze coordinate e per fornitori smavte la costituzione di nuove società da parte di due o più operatori. La domanda di partecipazione potrà essere presentata dal 09/05/2016 al 10/06/2016, tramite consegna a mano ovvero corriere o posta assicurata. Le domande pervenute oltre il termine previsto saranno escluse dalla procedura. Relativamente al Bando per la formazione delle graduatorie regionali dei fornitori di servizi di media audiovisivi (tv locali), dopo la fase di consultazione pubblica sul documento Linee guida per la formazione delle graduatorie regionali dei fornitori di servizi media audiovisivi“, il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato il bando per la predisposizione delle graduatorie delle regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Toscana, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sardegna dei fornitori di servizi di media audiovisivi, autorizzati ai sensi della delibera Agcom n. 353/11/Cons e titolari di marchi/palinsesti diffusi con la relativa numerazione automatica LCN attribuita dal Ministero. La procedura di gara è finalizzata alla formazione delle graduatorie regionali utili all’individuazione dei soggetti che avranno diritto di essere trasportati sulle frequenze coordinate assegnate agli operatori di rete in ambito locale, ai sensi dell’articolo 6, commi 9-ter e quater, del D.L. 145/2013 e successive modifiche, a partire dalle regioni oggetto della c.d. “rottamazione delle frequenze”. Il Ministero si riserva di emanare successivamente, ai fini dell’attribuzione della nuova numerazione automatica dei canali della televisione digitale terrestre (LCN), un bando finalizzato alla formazione delle graduatorie per le restanti regioni nonché per l’aggiornamento delle posizioni dei fornitori di servizi di media audiovisivi partecipanti alla procedura in parola, ai sensi dell’art. 6, commi 9-quinquies e septies del citato D.L. 145/2013, convertito dalla L. 9/2014, come modificata dall’art.1, comma 147 della L. 190/2014. La compilazione delle domande di partecipazione, redatte secondo le modalità indicate nel bando, deve avvenire, a pena di esclusione, seguendo la procedura online specificata sul sito www.bandofornitori.it. L’inserimento dei dati sarà guidato dalle istruzioni pubblicate sulle pagine del sito. La domanda di partecipazione potrà essere presentata dal 09/05/2016 al 10/06/2016 tramite consegna a mano, corriere o posta assicurata o tramite scansione elettronica della domanda e dei documenti richiesti con invio alla casella di posta certificata: dgscerp.garetv@pec.mise.gov.it . Le domande pervenute oltre il termine previsto saranno escluse dalla procedura. La struttura di competenze a più livelli Consultmedia (collegata a questo periodico) ha predisposto un puntuale service di assistenza tecnico-amministrativa per la predisposizione delle istanze di partecipazione (riferimento: dr. Giovanni Madaro tel. 0331/452183 studiomadaro@planetmedia.it). (E.G. per NL)
printfriendly pdf button - DTT. Pubblicati bandi per graduatorie operatori di rete locali su frequenze coordinate e per fornitori smav