DTT. Viacom allarga l’offerta in Italia dopo la cessione di MTV

A seguito della cessione di Mtv, Viacom punta in Italia su canali per ragazzi e bambini e sugli eventi. Inoltre, in arrivo le app per tv mobile e un nuovo canale in chiaro.
A settembre di quest’anno Viacom pubblicità & solutions, concessionaria guidata da Paolo Romano, perdeva la raccolta pubblicitaria dello storico canale Mtv8, passato a Sky Media in seguito alla cessione dell’emittente in favore della pay tv di Murdoch. La perdita rappresenta una grossa fetta del fatturato (circa la metà) prodotto nel 2015 ed è dunque lecito domandarsi quali siano le prospettive future in vista del 2016. Stando ai dati Nielsen relativi ai primi nove mesi di quest’anno, la concessionaria Viacom ha registrato una crescita del 14,5% rispetto allo stesso periodo del 2014 (risultato peraltro smentito dallo stesso Paolo Romano, che parla invece di un +10%), dati che però includono ancora i numeri di Mtv8. Attualmente, ad avere maggior peso nel portfolio dell’azienda, è la sezione kids che include i canali di Nickelodeon (Nick jr e Nickelodeon), visibili via satellite su Sky, e Super!, canale di De Agostini trasmesso in chiaro. Stando a quanto affermato dallo stesso Paolo Romano, questo segmento “sta andando molto bene e cresce a doppia cifra”, almeno secondo i dati che arrivano al 30 di settembre, data in cui si è chiuso l’anno fiscale della concessionaria. La fiducia in questo ambito, del resto, è confermata dall’intenzione di Viacom di lanciare anche in Italia (sempre su satellite) l’emittente TeenNick, parte anch’essa della famiglia Nickelodeon. E’ inoltre doveroso segnalare come di recente, Antonio Campo dall’Orto (direttore generale della RAI), abbia manifestato l’intenzione di rimuovere gli spot dalle reti indirizzate ai bambini. Sarebbero 11 milioni di raccolta pubblicitaria che tornerebbero sul mercato in cerca di emittenti, sempre a patto che la tv pubblica riesca a mantenere le promesse. Oltre all’offerta per bambini e ragazzi, c’è in cantiere il lancio di un nuovo canale nel 2016: su quest’ultimo, il gruppo di Bakish rimane ancora abbottonato se non per qualche dettaglio. Sappiamo che sarà trasmesso in Italia in chiaro e sarà dedicato all’intrattenimento, nello specifico per adulti. Secondo alcune indiscrezioni, potrebbe trattarsi del già noto Paramount Channel, dedicato alla proiezione di film dell’omonima casa cinematografica e che ha già debuttato in altri paesi europei come Francia o Spagna. Del resto, nel 2012, il già citato Antonio Campo dall’Orto (allora vicepresidente esecutivo per il Sud Europa di Viacom), aveva pronosticato (ad aprile) che entro giugno si sarebbero conclusi “gli studi per capire se veicolare Paramount Channel Italia sul digitale terrestre free o su Sky”. I tempi sono andati un po’ oltre le aspettative, non c’è dubbio, ma è altrettanto certo come i film sulla tv in chiaro nel nostro paese funzionino bene. Iris, il canale tematico di Mediaset, ha uno share dell’1,26% sulle 24 ore in ottobre e Rai Movie arriva all’1,12% nella stessa misurazione. Oltre alle speculazioni sulla nuova rete in arrivo in Italia, sono in vista (sempre per il 2016) anche le app a brand Mtv e Nickelodeon per il servizio non lineare su mobile. Infine rimangono gli eventi che, nel corso del 2015, hanno prodotto una grossa fetta degli introiti della concessionaria Viacom pari al 20% della raccolta pubblicitaria totale, di cui la maggior parte arriva dagli Mtv Ema. In questo ambito è previsto per il nuovo anno l’approdo in Italia del format Slime Fest, già sperimentato da Nickelodeon in molti altri paesi. (E.V. per NL)
printfriendly pdf button - DTT. Viacom allarga l’offerta in Italia dopo la cessione di MTV