Fnsi: “Il ddl Alfano limita pesantemente il diritto-dovere dei giornalisti di fare cronaca delle vicende giudiziarie. Governo e partiti sappiano distinguere tra privacy e informazione”

“C’è un aspetto totalmente rimosso nel gran parlare di una nuova disciplina delle intercettazioni. E’ la limitazione pesantissima che il disegno di legge Alfano pone al diritto-dovere dei giornalisti di fare cronaca delle vicende giudiziarie”


E’ quanto si afferma in una nota della Federazione nazionale della Stampa Italiana.
“Non è in questione la necessità di tutelare meglio la riservatezza di persone estranee alle indagini e coinvolte nelle intercettazioni – prosegue la nota della Fnsi – o di impedire la pubblicazione di fatti attinenti alla vita privata: le rappresentanze dei giornalisti si sono dette da tempo favorevoli a un miglioramento delle norme in vigore. Ma il ddl in discussione alla Camera fa ben altro: dispone la secretazione vera e propria, fino al momento del processo, di vicende di assoluta rilevanza sociale. Il suo effetto sarebbe quello di occultare per anni storie giudiziarie che invece i cittadini hanno il diritto di conoscere. Senza il controllo dell’opinione pubblica che solo l’informazione può consentire, queste vicende diventerebbero strumento di oscure manovre e ricatti; i politici e gli amministratori si sentirebbero sottratti al giudizio dei loro elettori; anche gli atti della magistratura non verrebbero più sottoposti a quella pubblica discussione che oggi consente anche di individuare e correggere eventuali errori nelle decisioni di un procuratore o di un giudice. Tutto ciò non ha niente a che vedere con il rispetto della privacy. Per questo la Fnsi torna a chiedere con decisione che, alla ripresa dell’attività parlamentare, governo e partiti sappiano distinguere chiaramente tra la riservatezza da tutelare e il diritto-dovere di cronaca da non intaccare. Altrimenti i giornalisti sapranno spiegare efficacemente all’opinione pubblica quale truffa le si stia preparando nel nobile nome della riservatezza”.

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Fnsi: "Il ddl Alfano limita pesantemente il diritto-dovere dei giornalisti di fare cronaca delle vicende giudiziarie. Governo e partiti sappiano distinguere tra privacy e informazione"

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL