Google rinuncia a servizio pubblicità per radio: taglia 40 posti

Ieri, la più importante “Web search company” ha annunciato che intende vendere le attività di Radio Automation, che produceva software per automatizzare la programmazione radiofonica, e chiuderà entro la fine di maggio il servizio Audio Ads


(Yahoo Notizie) – Google ha ufficialmente deciso di smettere di vendere pubblicità per le stazioni radiofoniche, ammettendo che il suo progetto in questo settore, lanciato tre anni fa, non ha avuto successo.
Ieri, la più importante “Web search company” ha annunciato che intende vendere le attività di Radio Automation, che produceva software per automatizzare la programmazione radiofonica, e chiuderà entro la fine di maggio il servizio Audio Ads. La decisione provocherà il licenziamento di una quarantina di persone, ha detto l’azienda.
Google sta compiendo una valutazione delle iniziative destinate ad ampliare le sue entrate aldilà della pubblicità via Internet, che oggi rappresenta il 90% dei ricavi totali.
A gennaio, l’azienda aveva già annunciato la chiusura di un servizio di inserzioni pubblicitarie destinato ai quotidiani e alla stampa.
Google sta puntando invece ancora sul web. Uno dei più recenti progetti riguarda la vendita di spazi pubblicitari sui siti di audio in streaming.

printfriendly pdf button - Google rinuncia a servizio pubblicità per radio: taglia 40 posti
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Google rinuncia a servizio pubblicità per radio: taglia 40 posti

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL