Guide Tv: Rcs torna nel mercato

Dopo la chiusura di “Tv Sette” nel 2004, il gruppo di Via Rizzoli lancia un nuovo magazine allegato al settimanale “Oggi”. Già al via il test di quattro settimane in tre regioni italiane


Non era stata una mossa felicissima quella che nel 2004 aveva portato alla chiusura del magazine settimanale “Tv Sette”, sancendo così l’uscita di scena di Rcs Media Group dal mercato delle guide televisive. Mondadori (con “Tv Sorrisi e Canzoni”, “Telepiù” e “Guida Tv”), Cairo (“Dipiù Tv” e “Tv Mia”), Universo (“Telesette”) e Sky (“SkyLife”) avevano, sostanzialmente, monopolizzato questo settore che, in controtendenza con le previsioni del gruppo di Via Rizzoli, aveva continuato e continua tuttora ad essere molto redditizio (basti pensare che “Tv Sorrisi e Canzoni” è, in assoluto, il periodico dalla tiratura più alta in Italia, con i suoi circa 5 milioni di lettori settimanali).
Compreso l’errore, ora il gruppo presieduto da Pierangelo Marchetti ci riprova. Da due giorni, infatti, è partita una fase di sperimentazione per un nuovo magazine televisivo, venduto in allegato con il settimanale “Oggi”, diretto da Pino Belleri (foto). L’almanacco tv, per il momento, è venduto solo nella versione allegata ad “Oggi” e affronterà un test di quattro settimane in tre regioni italiane, al termine delle quali dovrebbe entrare a regime ed essere distribuito in tutt’Italia, sia nella versione allegata (con ovvio risparmio economico) che singolarmente. La direzione è affidata ancora a Belleri, che ha già annunciato che non sono previste assunzioni per comporre la nuova redazione. La nuova creatura ha una filiazione di 110 pagine, 70 delle quali dedicate ai programmi tv, e 40 suddivise tra pubblicità e brevi reportage giornalistici. Il ritorno in questo mercato, a soli quattro anni dalla chiusura dei battenti di “Tv Sette” lascia trasparire una sorta di mea culpa da parte della dirigenza di Rcs Media Group. All’interno della quale, tra l’altro, sono previste piccole rivoluzioni: circola da tempo, infatti, la voce che vorrebbe uno scambio incrociato tra Antonello Perricone, attuale a.d. di Rcs, che si trasferirebbe al Sole 24 Ore, e Claudio Calabi che, invece, farebbe il percorso inverso. Per il momento, però, sono solo voci. (L.B. per NL)

printfriendly pdf button - Guide Tv: Rcs torna nel mercato