HD Radio, opinioni dal Brasile

Futuro oscuro in un contesto di crescente diffusione delle tecnologie di Internet senza-fili


da Radio Passioni

L’amico Huelbe Garcia, di Porto Alegre, ha avuto la bontà di citarmi su Radioescutas, gruppo di discussione che riunisce un gran numero di radioappassionati del DX Clube do Brasil. Huelbe (lo vedete nella foto, ripresa durante una DXpedition nella mitica location di Ilha Comprida (SP): è il quarto da destra, con la maglietta arancione, alla sua sinistra un altro amico e DXer brasiliano Samuel Cássio Martins) scrive di aver letto due post relativi al sistema digitale HD Radio, attualmente sperimentata a Porto Alegre, São Paulo e Belo Horizonte. Il suo commento è interessante perché ci regala un inedito quadro dell’etere brasiliano: leggete in particolare il post scriptum in cui racconta di essere salito a bordo di un taxi, la cui autoradio è sintonizzata su una stazione all news in onde medie (in Europa sarebbe semplicemente impensabile: nessun taxista europeo ascolta la radio fuori dall’FM). Tra rumori e fischi Huelbe dice di aver pensato che forse una tecnologia come IBOC può funzionare (tra l’altro, osserva, negli Stati Uniti ci sono i primi segni della volontà di sussidiare in qualche modo l’acquisto di apparecchi). Ma ripensandoci, conclude poi Huelbe, forse l’ipotesi più ragionevole è quella di Jerry Del Colliano, docente universitario americano che non vede un grande futuro per HD Radio. Non in un contesto di crescente diffusione delle tecnologie di Internet senza-fili. Ringraziando ancora una volta Huelbe per avermi citato su Radioascutas (ultimamente c’è un certo feeling con gli appassionati di radio di area lusitana e la cosa non può che farmi piacere perché radiofonicamente e culturalmente parlando è un’area ricchissima) riporto volentieri il suo post come contributo alla discussione sulle ragioni, e gli inconvenienti, delle modulazioni digitali.

Neste blog (Radiopassioni) me chamou à atenção duas notícias pela disparidade: a mais antiga fala da um promoção comercial que permite adquirir um receptor “HDRadio” (rádio de alta-definição) com a tecnologia Ibiquity/IBOC (a mesma que andam testando aqui no Brasil em Porto Alegre, São Paulo e Belo Horizonte) por US$ 59,85. Ao câmbio de hoje aqui no Brasil, isso daria razoáveis R$120,00! Claro que a coisa é mais complicada (a promoção só vale nos Estados Unidos, não calculei impostos, etc) mas mostra que (ao menos lá fora) já há um movimento para subsidiar a adoção ‘forçada’ de receptores digitais.
Por outro lado … é citado um comentário de Jerry Del Colliano que afirma: ‘o HD Radio nasce morto’. A justificativa é: em um momento em que os donos e produtores de emissoras procuram diminuir custos (cortando programas e emissoras que não se sustentam e focando em poucas mas lucrativas idéias), não faz sentido pagar tanto para uma qualidade de som um pouco melhor e maior quantidade de programação de emissoras. O autor ainda fala (eu fiquei feliz de ouvir isso) que o futuro do rádio na verdade está ligado à Internet e a distribuição da programação que chega pela rede via WiFi em dispositivos móveis (palms, celulares) e em carros.
P.S. Hoje andei de táxi e o rádio do carro estava sintonizado em uma emissora AM de notícias. A recepção estava sofrível para ruim, cada vez que passava sob fios de energia entrava interferência. Por um momento pensei ‘talvez o rádio digital não sej tão mal, ele pode resolver a qualidade desta recepção!’. Mas agora, estou com o Del Colliano: o negócio é WiFi e Internet para todos os lados, seja no celular, seja no rádio do carro!

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - HD Radio, opinioni dal Brasile

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL