Il Wi-Max incassa un duro colpo e ad assestarglielo è il primo costruttore di telefonini al mondo

Nokia, infatti, ha annunciato oggi di aver fermato la produzione del “N81 Internet Wi-Max Edition”, il suo unico dispositivo compatibile con la tecnologia per l’accesso a reti di telecomunicazioni a banda larga e senza fili


(Sat News) – (ANSA) – Sperimentato dal 2001, il Wi-Max si candida a divenire il prossimo standard della telefonia mobile. Un titolo per cui è in corsa anche il Long Term Evolution (LTE), tecnologia di quarta generazione più recente e non ancora lanciata a livello commerciale, ma che sembra aver già vinto. Secondo le recenti stime della canadese Nortel, in futuro l’80% degli operatori mondiali di telefonia mobile adotterà l’LTE nelle proprie reti, mentre a scegliere il Wi-Max sarà il restante 20%. Una previsione simile deve aver fatto anche Nokia, che ha staccato la spina al suo dispositivo Wi-Max dopo soli nove mesi dal lancio. La società finlandese ha comunque fatto sapere che “continuerà a seguire la tecnologia e la sua evoluzione”.

printfriendly pdf button - Il Wi-Max incassa un duro colpo e ad assestarglielo è il primo costruttore di telefonini al mondo
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Il Wi-Max incassa un duro colpo e ad assestarglielo è il primo costruttore di telefonini al mondo

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL