Informazione gratuita in cambio di spot pubblicitari sul cellulare. È la trovata di Neveralone. Che al 57% degli italiani piace

Il concetto è semplice ma, a suo modo, innovativo. Offrire servizi gratuiti in cambio dell’ascolto di spot pubblicitari sul telefono cellulare.

È questa l’idea, e il core business, di Neveralone, un’azienda di Novara, fondata nel 2008 da Paolo Orlandi, che fornisce servizi gratuiti di ricerca assistita online. Il loro slogan è “le domande sono ovunque, le risposte sono qui” ed, infatti, gli operatori di Neveralone forniscono risposte alle più disparate domande da parte degli utenti (da notizie Ansa dell’ultim’ora a informazioni su ristoranti, alberghi e quant’altro), sullo stile di servizi come l’89.24.24, ma in modo ancor più completo. La particolarità è che il servizio è totalmente gratuito: vi si accede, infatti, chiamando un numero verde internazionale e nello spazio di tempo che intercorre tra la richiesta e la risposta, gli utenti ascoltano spot pubblicitari. Le aziende acquistano gli spazi “on mobile” che Neveralone mette loro a disposizione: è questo il loro business, che si basa su un servizio interamente gratuito. “I nostri operatori – spiega Orlandi, titolare dell’azienda – cercano su internet, e non su un database circoscritto, le informazioni chieste dall’utente che, nell’attesa, ascolta da 1 a 3 mini-spot per telefonata e riceve anche un sms riepilogativo. Il vantaggio è il contatto diretto con l’operatore che può anche approfondire la ricerca o fare prenotazioni per conto dell’utente. Sempre gratis”. L’obiettivo per il 2010 è di arrivare a 2 milioni di fatturato, cosa che consentirebbe a Neveralone di espandersi sui mercati internazionali, creando una rete di call center a livello europeo ed ampliando il proprio business. A proposito di questo servizio, Orlandi ha commissionato un’indagine conoscitiva alla Ipso, l’istituto per gli studi sulla pubblica opinione, fondato e presieduto da Renato Mannheimer, per sapere cosa ne pensassero gli italiani. “Ti piacerebbe avere un servizio d’informazioni gratuite sul tuo cellulare in cambio dell’ascolto di alcuni spot pubblicitari?”. Questa è la domanda che è stata fatta al campione rappresentativo, composto da 814 unità. Bene, secondo il sondaggio il 57% degli italiani gradirebbe il servizio. D’altronde qualsiasi servizio informativo o call center ha dei tempi d’attesa e, piuttosto che colmarli con musichette a volte fastidiose o silenzi che appaiono interminabili, la società dell’informazione e delle centinaia di migliaia di input audiovisivi giornalieri ha partorito un’idea che pare vincente. Seppur sviluppi ulteriormente il potere di dissuasione subconscia della pubblicità. “Il 45% degli italiani e quasi la totalità dei giovani tra i 18 e i 24 anni usa internet – dice Mannheimer, che ha condotto lo studio – ma cosa succede quando non ha a disposizione un computer? La nostra ricerca ha dimostrato che c’è un 36% di ‘entusiasti’ di questo servizio, persone disposte ad ‘ascoltare la pubblicità piuttosto che pagare il servizio’. La discriminante è proprio la gratuità; 13 milioni di nostri connazionali hanno riferito, infatti, di non aver mai usato servizi del genere prima ‘perché troppo cari”. Inoltre, lo studio ha evidenziato che il 46% degli intervistati considera quella al telefono alla stregua della normale informazione pubblicitaria – non sentendosi, in questo modo, ossessionati dalla presenza degli spot su tutti i media – ed il 45% la considera addirittura occasione per ricevere notizie interessanti. A questo punto, pare proprio che il servizio e l’azienda possano avere margini di crescita ragguardevoli. E quel 21% di italiani che – nella ricerca di Mannheimer – considera il telefono cellulare il proprio canale informativo preferito, potrebbe crescere. (G.M. Per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Informazione gratuita in cambio di spot pubblicitari sul cellulare. È la trovata di Neveralone. Che al 57% degli italiani piace

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL