Inquinamento elettromagnetico: CSS, non dimostrati rischi da cellulari, ma cautela coi bambini

”Non e’ stato finora dimostrato alcun rapporto di causalita’ tra l’esposizione a radio frequenze e le patologie tumorali. Tuttavia le conoscenze scientifiche oggi non consentono di escludere l’esistenza di causalita’ quando si fa un uso molto intenso del telefono cellulare”.

E’ il parere del Consiglio Superiore di Sanita’ – in linea con gli studi dell’Agenzia internazionale della ricerca sul cancro (IARC) e in accordo con l’Istituto superiore di sanita’ – che ha affrontato la questione dei rischi potenziali di uno smodato uso di telefoni cellulari nella seduta del 15 novembre scorso. Il CSS raccomanda comunque di applicare, ”soprattutto per quanto riguarda i bambini, il principio di precauzione, che significa anche l’educazione ad un utilizzo non indiscriminato, ma appropriato, quindi limitato alle situazioni di vera necessita’, del telefono cellulare”. Il Ministero della Salute avviera’ una campagna di informazione sulla base delle ultime relazioni degli organismi tecnico-scientifici per sensibilizzare proprio a tale uso appropriato. (ASCA)
 
 
printfriendly pdf button - Inquinamento elettromagnetico: CSS, non dimostrati rischi da cellulari, ma cautela coi bambini
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Inquinamento elettromagnetico: CSS, non dimostrati rischi da cellulari, ma cautela coi bambini

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL