Intervento di De Bortoli al Corsera con un appello: “Notizie, notizie, notizie. Verificate, verificate, verificate”. Un pensiero per Biagi, Buzzati, Tobagi e Cutuli

Notizie, notizie, notizie. Verificate, verificate, verificate”. Lo ha detto Ferruccio De Bortoli rivolgendosi ai giornalisti del Corriere della Sera per la prima volta dalla designazione alla direzione del quotidiano di via Solferino. De Bortoli si è rivolto ai futuri colleghi con un appello a “rispettare di più il diritto del lettore ad avere una rappresentazione onesta della realtà “, sottolineando comunque la continuità della propria visione rispetto alla storia della testata. “E’ bello ed emozionante ritrovarvi”, ha detto De Bortoli tra l’altro ricordando la propria “esperienza trentennale” in un giornale “dove sono entrato come cronista. E tale spero di rimanere”. Rispetto al direttore uscente, Paolo Mieli, ha ricordato come “non c’é solo amicizia ma forte continuità professionale e culturale. Mieli continuerà a scrivere, e io ne sono onorato, sul suo giornale. Come fece quando ereditò la rubrica di Montanelli, che lui riportò al Corriere”. "Oggi i giornali sono in crisi anche perché si occupano di una percentuale infinitamente piccola della vita quotidiana dei propri lettori", ha detto De Bortoli dopo aver ricordato i profondi cambiamenti in atto nell’informazione. "Vi dev’essere una ragione profonda che lega il lettore al proprio quotidiano. E questa ragione sta nella qualità e nella credibilità dell’informazione", ma anche nella "capacità del giornale di rappresentare la comunità a cui si rivolge" e "di difenderla nei suoi bisogni, persino nelle sue paure". "Insieme faremo un buon giornale, serio, onesto, costruttivo, libero, inattaccabile per qualità e competenze", ha detto in un intervento articolato e in cui ha tra l’altro ricordato anche Enzo Biagi e Dino Buzzati. In chiusura, ha rivolto un pensiero a Walter Tobagi e Maria Grazia Cutuli, "uccisi semplicemente per aver fatto il proprio lavoro". "Il prezzo della libertà di stampa – ha detto – è anche questo e noi non dobbiamo mai dimenticarcelo". (ANSA).

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Intervento di De Bortoli al Corsera con un appello: “Notizie, notizie, notizie. Verificate, verificate, verificate”. Un pensiero per Biagi, Buzzati, Tobagi e Cutuli

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL