Investimenti pubblicitari online, l’Italia cresce

Secondo i dati dell’osservatorio Fcp-Assointernet Iab la raccolta è salita del 41%


Si fa un gran parlare della prossima possibile acquisizione di Yahoo! da parte di Microsoft e l’argomento è sempre lo stesso: la fame di pubblicità online. E leggendo i quotidiani si possono scovare notizie interessanti anche sull’andamento dello stesso segmento di mercato in Italia. Nel nostro paese la pubblicità su internet cresce in continuazione e con cifre sempre piuttosto interessanti, se non addirittura da capogiro in alcuni settori (è il caso degli spot via sms). Lo scorso giovedì ItaliaOggi ha pubblicato il resoconto dei dati formulati dall’Osservatorio Fcp-Assointernet Iab, grazie ai quali è possibile verificare lo sviluppo pubblicitario nei diversi settori online. Gli ad banners crescono del 26%, mostrando ampia originalità nella scelta di forme e strutture nuove per pubblicare i propri messaggi. Le sponsorizzazioni attraverso bottoni sorpassano di poco i primi toccando quota 32%. Sullo stesso livello rimangono e-mail e newsletter, che crescono del 30% nonostante tutti i problemi gestionali, e relativi alla privacy, che ne possono in diverso modo limitare l’invio. Tutt’altra storia per gli sms, il cui sviluppo vola a 1247 punti percentuali, registrando, con sufficiente determinazione, una indubbia necessita di presenza sul mercato dell’ad. I dati quindi confermano la salita della variegata raccolta pubblicitaria rispetto ai dati registrati nel 2006 e un consolidamento, ben oltre le aspettative, dei messaggi pubblicitari spediti via sms, a conferma per l’ennesima volta, della forte infiltrazione (a questo punto anche della grande efficacia) degli apparecchi mobili nel Belpaese. (Marco Menoncello per NL)

Send Mail 2a1 - Investimenti pubblicitari online, l’Italia cresce

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL