Rete 1 della Svizzera chiude i 558 kHz?

Sembra che la gloriosa emittente in onde medie ticinese, che ha significato moltissimo nella storia recente italiana, non celebrerà il 75esimo compleanno


da Radio Passioni

Nella notte tra venerdì e sabato un giovane locarnese è stato percosso a morte durante una mezza rissa scoppiata durante le celebrazioni del carnevale. Il tragico evento ha spinto il sindaco di Locarno a chiudere i festeggiamenti di una festa che in Svizzera è particolarmente sentita. Una brutta faccenda, anche perché sembra che nalla banda di aggressori ci fossero alcuni coetanei stranieri (di origine balcanica precisa RTSI) ma da tempo residenti in Svizzera, almeno uno dei quali naturalizzato. Appena ho letto su Internet la notizia mi sono sintonizzato sui 558 kHz di Rete da Monte Ceneri, che qui a Milano arriva evidentemente molto bene. Come sempre la radio si rivela preziosa per prendere rapidamente il polso delle situazioni. Ma poco dopo aver acceso la radio ho letto su it.hobby.radioascolto un post di Paolo sul previsto spegnimento del segnale che sto ascoltando (trovate le belle foto dell’antenna sul sito di Andrea Borgnino).
Sembra che la gloriosa emittente in onde medie ticinese, che ha significato moltissimo nella storia recente italiana, non celebrerà il 75esimo compleanno (l’impianto era stato inaugurato nell’ottobre del 1933). I 558 kHz dovrebbero chiudere il 1 luglio 2008, facendo risparmiare a SRG/SSR la bella somma di 1,6 milioni di franchi all’anno. Sapevo della prevista chiusura di Beromünster 531 kHz, da tempo annunciata (ci sono in ballo anche questioni ambientali e l’impianto non può essere rimesso a nuovo). Ma questo sarà un brutto colpo per diversi ascoltatori in Alta Italia.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Rete 1 della Svizzera chiude i 558 kHz?

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL