Iran. Espulso giornalista italiano del “Giornale”.

E’ Stenio Solinas, accusato di aver scritto “articoli distorti e di essere entrato con visto turistico”- Replica: "Ho fatto il giornalista".

(Franco Abruzzo.it) – "Nel mio reportage ci sono osservazioni critiche, ma io ho cercato di fare il mio lavoro di giornalista". Spiega così l’inviato speciale del "Giornale" Stenio Solinas la notizia diffusa dall’agenzia di stampa iraniana Fars, secondo cui il giornalista è stato espulso durante il suo ultimo viaggio a Teheran per "aver scritto articoli distorti ed essere entrato con visto turistico".solinas%20stenio - Iran. Espulso giornalista italiano del "Giornale".

In un primo tempo, ricorda Solinas, era stata solo quest’ultima la contestazione mossagli dalle autorità di Teheran: poi, osserva, si saranno resi conto "che contestare a un giornalista di avere usato un visto turistico anziché professionale non è una prova di grande intelligenza politica". "Probabilmente – ipotizza Solinas – ora avranno deciso che questa è la norma con cui procedere" con i giornalisti troppo intraprendenti. "Per raccontare il trentennale della Rivoluzione Islamica, avevo deciso di entrare in Iran con un visto turistico, per ragioni di tempo e perchè ti evita una serie di problemi", aggiunge Solinas. "Ma mentre ero in giro nel paese, è uscito il primo pezzo del mio reportage, così al mio ritorno a Teheran mi hanno sequestrato il passaporto in albergo e sono stato portato in un ufficio di polizia. Tuttavia è stato un colloquio privo di senso, perchè la mia espulsione era già stata decisa e poi perchè i due poliziotti che mi hanno interrogato non avevano neppure letto il mio articolo". Solinas contesta anche l’accusa di avere fornito informazioni distorte: "Il primo articolo pubblicato in realtà era una ricostruzione storica degli avvenimenti di trent’anni prima: c’era una descrizione abbastanza critica dell’epoca dello Scià, in cui si cercava di spiegare il successo di Khomeini". Dopo l’interrogatorio di polizia, aggiunge, "ho fatto presente l’accaduto all’ambasciata italiana a Teheran e mi risulta che sarebbero stati fatti alcuni passi per chiarire le cose". Dopo l’espulsione, comunque, l’inviato del "Giornale" non ha avuto più nessuna notizia sulla questione, fino alle contestazioni odierne giunte da Teheran. (MAGNA CARTA)
 
IRAN: TEHERAN HA ESPULSO L’INVIATO DE "IL GIORNALE"

Teheran, 7 marzo 2009. Le autorita’ iraniane hanno espulso Stenio Solinas inviato de ‘Il Giornale’ perche’ "non in possesso di un valido visto giornalistico" e per "aver scritto articoli prevenuti". Lo riferisce l’agenzia iraniana Fars citando Mohsen Moghadaszadeh, direttore del settore stampa straniera del ministero della Cultura. L’espulsione di Solinas risale ai primi di febbraio. Il giornalista si trova in Italia da giorni, come riferiscono dalla segreteria di redazione del quotidiano milanese. (AGI)

IRAN: FARS, ESPULSO INVIATO DEL ‘GIORNALE’ PERCHE’ SENZA VISTO E HA SCRITTO ARTICOLI DISTORTI

Teheran, 7 marzo 2009. Espulso dall’Iran l’inviato del quotidiano italiano ‘Il Giornale’, Stenio Solinas. Lo rende noto l’agenzia di stampa semiufficiale Fars, citando il capo ufficio stampa del ministero della Cultura e della guida islamica, Mohsen Moghadaszadeh, secondo cui Solinas si trovava in Iran ”con un visto turistico e ha scritto articoli distorti”.
L’inviato ”avrebbe potuto fare richiesta per un visto da giornalista e lavorare legalmente” in Iran, ha aggiunto il portavoce, che e’ responsabile della concessione delle autorizzazioni ai giornalisti stranieri. ”Ogni anno centinaia di giornalisti occidentali vengono in Iran ed esercitano la loro professione liberamente e in modo lecito. Ma le azioni illecite e non professionali del reporter e i suoi sforzi per creare una atmosfera negativa contro la Repubblica Islamica sono sorprendenti”, ha aggiunto. Lo scorso 31 gennaio era stata arrestata la giornalista con doppia nzionalita’ americana e iraniana, Roxana Saberi, accusata di aver lavorato da circa un anno a Teheran, dove si trovava da sei anni, senza piu’ il permesso giornalistico. Saberi, che ha 31 anni, e lavorava free lance per BBC, National Public Radio e Fox News, e’ detenuta nel carcere di Evin ma dovrebbe essere rilasciata nei prossimi giorni. (adnkronos)
 
IRAN. GIULIETTI: TV PUBBLICA CONSENTA A SOLINAS DI RACCONTARE CIO’ CHE HA VISTO

Roma, 7 marzo 2009.  "Non solo sono assolutamente solidale con Solinas ma chiedo che la Fnsi e il governo facciano sentire la loro voce con forza. Inoltre, propongo che la tv pubblica consenta a Solinas di raccontare cio’ che il regime iraniano gli ha impedito di raccontare". Cosi’ Beppe Giulietti, parlamentare Idv e membro dell’associazione ‘Articolo 21’, commenta all’ADNKRONOS l’espulsione dell’inviato del ‘Giornale’, Stenio Solinas, dall’Iran perche’ accusato dal regime di aver scritto ‘articoli distorti’ e di essere entrato nel paese con un visto turistico. (Adnkronos)
printfriendly pdf button - Iran. Espulso giornalista italiano del "Giornale".