La camorra, più volte, ha minacciato di morte il giovane scrittore Roberto Saviano, dichiarando l’intenzione di ucciderlo entro dicembre

A sostegno manifestazioni il 20 dicembre in 5 città italiane: Milano, Roma, Napoli, Palermo e Cagliari


Un gruppo di cittadini italiani, non legati ad alcun partito, ma con la sola voglia di dire basta a questo stato di cose, di sostenere apertamente Roberto Saviano e di schierarsi contro ogni tipo di mafia, si è incontrato sul web per organizzare questa giornata di manifestazioni in tutta Italia.

Linda Picone (Ufficio Stampa Coordinamento Lombardia): “Abbiamo organizzato le attività su base regionale e, dal coordinamento della Lombardia, che si sta occupando dell’organizzazione della manifestazione a Milano lanciamo un appello affinchè tutti i media locali ci aiutino a diffondere la notizia dell’evento. Questo si terrà presso l’Auditorium del centro culturale San Fedele in via Ulrico Hoepli, n. 3/b dalle 12 alle 19 del 20 dicembre p.v.
Perchè a qualsiasi mafia non piace che si parli di sè e dei suoi loschi affari e le continue minacce a Roberto Saviano, dopo il successo del suo libro, ne sono la prova.
Quindi vogliamo continuare a mantenere alta l’attenzione su questa realtà.
Si tratta di un pomeriggio in cui magistrati, giornalisti, rappresentanti di associazioni che si occupano di lotta alla mafia, rappresentanti della Direzione Nazionale Antimafia e della DIA, ma anche attori e musicisti daranno il loro contributo per parlare di mafie e per sensibilizzare la cittadinanza tutta su una questione che, troppo spesso, impedisce e intralcia anche le più comuni attività del quotidiano.
Ci saranno, inoltre, collegamenti tra le 5 città italiane”.

Per maggiori informazioni:
http://iosonosaviano.ning.com

printfriendly pdf button - La camorra, più volte, ha minacciato di morte il giovane scrittore Roberto Saviano, dichiarando l'intenzione di ucciderlo entro dicembre