La Federazione Associazioni Nazionali Disabili chiede a Agcom, Rai e MSE-Com confronto su programmazioni e accessibilità servizio pubblico

La Fand (Federazione tra le Associazioni Nazionali dei Disabili), che rappresenta oltre tre milioni di disabili in Italia, chiede con urgenza un’audizione all’Agcom per la definizione delle linee guida e chiede alla Rai e al MSE-Com un confronto sulle norme del prossimo contratto di servizio.

Il tema d’interesse è la programmazione sociale e l’accessibilità del servizio pubblico. La richiesta giunge all’indomani delle dichiarazioni del viceministro delle Comunicazioni, Paolo Romani, "dalle quali – scrive la Fand in una nota – si apprende che sono già in corso i lavori preparatori del nuovo contratto di servizio tra il Ministero dello Sviluppo Economico – Comunicazioni e la Rai". "Preoccupa constatare – aggiunge la federazione – che non vi è alcun accenno al tema della programmazione sociale, quando le norme del contratto di servizio in scadenza sono state gravemente e sistematicamente disattese dalla Rai, specie con riferimento ai temi della disabilità e all’accessibilità dei programmi".
 
 
printfriendly pdf button - La Federazione Associazioni Nazionali Disabili chiede a Agcom, Rai e MSE-Com confronto su programmazioni e accessibilità servizio pubblico
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - La Federazione Associazioni Nazionali Disabili chiede a Agcom, Rai e MSE-Com confronto su programmazioni e accessibilità servizio pubblico

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL