Libertà di informazione: il 1° luglio Libera Rete dimostrerà la potenza del circuito alternativo

Il 1° luglio grande mobilitazione per la libertà d’informazione contro la "Legge bavaglio" in Piazza Navona a Roma. L’iniziativa si propone di dar voce ai soggetti e ai temi che verrebbero oscurati se passasse un provvedimento che colpisce al tempo stesso il lavoro dei giornalisti e il diritto dei cittadini di conoscere le vicende del Paese.

Dalle ore 17.00 alle 21.00, la diretta sarà su Skytg24, RaiNews24 e Youdem Tv. Ma anche la rete delle micro web tv, dei portali iperlocali, delle web tv e web radio d’università, dei blog e video blog e delle piattaforme online create dal basso ritrasmetteranno la maratona “a rete unificata”. "Libera rete" sarà trasmessa fino alle 24 dal Teatro “Lo Spazio” di Roma, in costante collegamento con piazza Navona a Roma e piazza della Libertà di Stampa a Conselice. La lunga diretta – ideata e supportata dalla federazione delle micro web tv FEMI, Altratv.tv, Valigia Blu, Federazione Nazionale Stampa Italiana, Ipazia Promos e Current – intende presentare per la prima volta “a rete unificata” il ruolo di Internet e delle micro web tv italiane nel panorama dell’informazione del Paese. Al progetto hanno aderito anche Repubblica.it, Corriere.it, Rainews24, Il Fatto Quotidiano, Youdem, U-Station, Raduni, Agoravox, Articolo 21, Premio Ilaria Alpi, Anso, Micromega, Generazione Attiva, Istituto per le politiche dell’Innovazione. Nel corso della maratona interverranno in studio e in collegamento webcam via Skype giornalisti, magistrati, editori delle micro web tv. Uno spazio rilevante sarà dato a ciò che accade al di là dei confini italiani, con la partecipazione di osservatori della stampa estera. (R.R. per NL)
printfriendly pdf button - Libertà di informazione: il 1° luglio Libera Rete dimostrerà la potenza del circuito alternativo