Libri. Credimi! Sono un bugiardo. Confessioni di un manipolatore di media

Negli ultimi anni il nostro universo si è trasformato in un sistema digitale e sempre connesso, per molti versi però più facile da manipolare: adulterare i bit è diventato un gioco da ragazzi, per non parlare della velocità del ciclo di vita delle notizie che rende complicata ogni verifica.

Sicuramente abbiamo già visto tutto: un rumor online che mette in cattiva luce un’azienda, provocando danni per milioni di dollari, una vicenda politica secondaria che dirotta l’attenzione mediatica di un’intera nazione e distrugge la carriera di un candidato, un prodotto o un personaggio che dal più oscuro anonimato finisce d’improvviso sotto i riflettori di mezzo mondo. Eppure, quel che ancora non sappiamo è che dietro a questi episodi si nasconde sempre un responsabile: un manipolatore di media. In un mondo in cui le notizie vengono controllate e distorte dai blog, lui controlla i blog, questo è il suo lavoro: un lavoro che potrebbe fare chiunque. Nella società odierna alcuni grandi blog, come Gawker, BuzzFeed e l’Huffington Post, dettano l’agenda dei media: i blogger sono schiavi del denaro, della tecnologia e delle scadenze. I manipolatori sanno come azionare le leve che fanno muovere i media e in questo modo plasmano tutto ciò che poi leggiamo, vediamo e guardiamo. Perché allora Ryan Holiday, autore del saggio, nonché responsabile marketing di American Apparel, ha deciso di rivelare questi segreti? Come lui stesso dichiara “Perché sono stanco di un mondo in cui i blog intascano tangenti indirette, gli agenti di marketing scrivono le notizie, giornalisti sconsiderati diffondono menzogne e non c’è mai nessun responsabile. Voglio squarciare il velo di Maya per evitare che possiate farvi ancora irretire da quello che vedete o leggete: per questo vi spiegherò nei dettagli come funzionano veramente i media. Ciò che deciderete di fare con queste informazioni dipende unicamente da voi”. Il presente volume non è strutturato come i tipici testi di business: niente capitoli lunghi e complessi, ma bensì due parti distinte ciascuna delle quali racchiude brevi ed edificanti storielle tra loro sovrapposte. Holiday occupa la prima parte a spiegare l’importanza dei blog e le modalità di manipolazione delle notizie; il secondo capitolo è invece incentrato sugli effetti e sugli esiti delle manipolazioni, che possono rivoltarsi contro, scatenando pericolose conseguenze. Il libro, che raccoglie tutta l’esperienza del suo autore nel mondo mediatico e che mette il luce il suo punto di vista – definito dal Financial Times “provocatorio e sconvolgente”-, si configura come lettura consigliata non solo per gli addetti ai lavori, ma per chiunque voglia alzare il proprio livello critico e la qualità dell’informazione che consuma. Il volume, edito da Hoepli (www.hoepli.it) è in vendita al costo di € 18,00. (V.R. per NL)
 
printfriendly pdf button - Libri. Credimi! Sono un bugiardo. Confessioni di un manipolatore di media