Magnolfi su ddl editoria: “I blog devono rimanere terreno di espressione libera”

“La libertà della Rete deve essere tutelata”


Con queste parole il Sottosegretario alle Riforme e Innovazioni nella PA, Beatrice Magnolfi commenta sul suo sito il ddl sulla riforma dell’editoria che sta seminando lo scontento tra il popolo della Rete, a causa dell’obbligo che sarebbe imposto a chi svolge attività editoriali sul web di iscriversi al Roc, il registro degli operatori della comunicazione. Ma il ddl non precisa cosa si intenda con esattezza per prodotto editoriale, demandando la responsabilità della definizione all’Autorità garante per le comunicazioni. “Sono d’accordo con il Ministro Gentiloni – prosegue Magnolfi – quando afferma che un blog non può essere equiparato ad un prodotto editoriale realizzato da una struttura redazionale. I blog devono rimanere un terreno di espressione libera, non sottoposto agli stessi vincoli di una testata giornalistica. Bisogna comprendere che la Rete è un fenomeno nuovo, che richiede una regolamentazione dei contenuti ad hoc, definita con criteri differenti rispetto al passato. Voglio ricordare che proprio a questo scopo il Governo italiano ha di recente promosso, insieme alle Nazioni Unite, la definizione di un Internet Bill of Rights, una Carta dei diritti della Rete che ha come finalità principale la tutela della libertà del web, ampliandone l’accesso e garantendo la pluralità delle opinioni e la sicurezza degli utenti. Ma attenzione questo non vuol dire che i reati, se commessi, non debbano essere puniti, come d’altronde la legge già prevede: la libertà della Rete passa anche dai doveri degli utenti oltre che dai loro diritti. Libertà d’opinione non deve mai essere libertà di insulti. La questione di cui ci si rende ancora poco conto è che in Rete le regole imposte dall’alto non sono molto efficaci: l’autoresponsabilizzazione degli utenti, per quanto difficile da codificare, è l’obiettivo da perseguire. Internet – conclude Magnolfi – è un mezzo straordinariamente potente, ma opportunità e rischi, come sempre, sono direttamente proporzionali. Chi usa Internet deve assumersi la responsabilità di farlo: non è solo la Rete a dover essere all’altezza delle richieste di libera espressione degli utenti, ma anche gli utenti a dover essere all’altezza di Internet”.

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Magnolfi su ddl editoria: “I blog devono rimanere terreno di espressione libera”

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL