Manovra: a fine 2014 stop ai contributi diretti all’editoria ex L. 250/1990

«Allo scopo di contribuire all’obiettivo del pareggio di bilancio entro la fine dell’anno 2013, il sistema di contribuzione diretta di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250, cessa alla data del 31 dicembre 2014, con riferimento alla gestione 2013».

È quanto si legge nel testo della manovra all’articolo 29 (comma 3) in relazione agli interventi per l’editoria. «Il Governo provvede, con decorrenza dal 1° gennaio 2012, a rivedere il regolamento emanato con decreto del Presidente della Repubblica 25 novembre 2010, n. 223, al fine di conseguire il risanamento della contribuzione pubblica, una più rigorosa selezione dell’accesso alle risorse, nonchè risparmi nella spesa pubblica», prosegue il decreto. «Detti risparmi, compatibilmente con le esigenze di pareggio di bilancio, sono destinati alla ristrutturazione delle aziende già destinatarie della contribuzione diretta, all’innovazione tecnologica del settore, a contenere l’aumento del costo delle materie prime, all’informatizzazione della rete distributiva», conclude il testo. (Adnkronos)
 
printfriendly pdf button - Manovra: a fine 2014 stop ai contributi diretti all'editoria ex L. 250/1990