Media. Mercato dei media giù in picchiata. -4,7 mld in 4 anni

Il mercato dei media in Italia (carta stampata, radio, televisione, cinema, videogiochi, musica, home video e internet) prosegue la sua contrazione perdendo ben 4,7mld di euro in soli quattro anni, tra il 2010 e il 2014.

E’ questo il dato più preoccupante individuato dal rapporto dell’Istituto Bruno Leoni ed e-Media Institute, dal titolo “Il sistema audiovisivo: evoluzione e dimensioni economiche”, che è stato presentato giovedì scorso. La ricerca effettuata va a considerare la spesa degli utenti, delle aziende per gli investimenti pubblicitari e la spesa dello Stato: nel 2010 il mercato dei contenuti valeva circa 28,3mld, ovvero l’1,76% del Pil, per poi virare mediamente in senso negativo del 4% ogni anno, arrivando a valere, nel 2014, 23,6mld (1,46% del Pil). Secondo quanto dichiarato da Emilio Pucci, direttore di e-Media Institute e autore dello studio effettuato, nella Penisola la contrazione ha avuto inizio dal 2009, per poi aggravarsi nel 2011. La crisi ha colpito più duramente l’Italia, dove gran parte dei settori tradizionali sono migrati verso il digitale, senza però compensare in maniera bilanciata le perdite rispetto al business tradizionale. (S.F. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Media. Mercato dei media giù in picchiata. -4,7 mld in 4 anni

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL