My Space Italia compie un anno ed è pieno di progetti

Lanciata la versione beta della tv, il team di My Space Italia parte con collaborazioni e sponsorizzazioni di eventi e concerti. E in più apre un canale dedicato ai trailer cinematografici.
 
Un team di una ventina di persone, rafforzato nelle ultime settimane, una politica commerciale basata su pubblicità, sponsorizzazione d’eventi e concerti, My Space Italia è una macchina che funziona molto, a giudicare dal suo stato di salute, ad un anno dal suo avvento nel nostro Paese. Un milione e 270mila profili, oltre due milioni di visitatori unici ogni mese, e tanti progetti per il futuro, My Space Italia sta sfruttando appieno le potenzialità dei social network, sia nel mondo del web, sia come link al mondo dell’editoria, della musica, del cinema, della moda. È stato da poco lanciato, infatti, Trailer Park (www.myspace.com/trailerpark), vetrina d’anticipazioni sui film trasmessi nelle sale, trailer dei film attualmente nei cinema e possibilità d’interazione con una serie d’amici “famosi”, a partire da Ambra Angioini, Luca Bizzarri, Enrico Silvestrin, ed altri ancora. Anche il mensile Gq, ad esempio, ha deciso d’utilizzare My Space per far partire la propria campagna di scouting di giovani creativi nel campo della moda, del design, della fotografia e della grafica.
Ma uno dei progetti più importanti, su cui il team di My Space punta maggiormente, è il lancio di My Space Tv, per il momento ancora in versione beta, ossia sperimentale. “Il progetto è quello di farne un vero e proprio canale televisivo con un suo palinsesto, composto non solo di contenuti inviati dagli utenti, ma anche di produzioni originali”, spiega Francesco Barbarani, fresco di nomina a country manager della società. Insomma, benvenuti nella crossmedialità. (G.M. per NL)
 
printfriendly pdf button - My Space Italia compie un anno ed è pieno di progetti