Napoli, Ercolano. Radio Siani: una web radio contro la camorra

(Il Mattino.it) – Consegnate oggi ai volontari dell’emittente web anticamorra «Radio Siani» – dall’assessore regionale Andrea Cozzolino, il sindaco di Ercolano, Nino Daniele e l’amministratore delegato di Tess Costa del Vesuvio Leopoldo Spedaliere – le attrezzature per proseguire le attività di trasmissione.

Radio Siani, (dal nome del giornalista del Mattino ucciso dalla camorra nel 1985) è stata inaugurata lo scorso dicembre ad Ercolano nei locali di un edificio confiscato al boss del clan camorristico Birra. Dopo l’avvio delle trasmissioni, sono state necessarie ulteriori attrezzature tecniche per far proseguire le attività. Le risorse per l’acquisto dei materiali sono state messe a disposizione dall’assessorato regionale alle Attività Produttive, attraverso Tess Costa del Vesuvio Spa, responsabile del contratto d’area Torrese Stabiese. Entro dieci giorni riprenderanno via web le trasmissioni di Radio Siani con una maggiore capacità di diffusione e di utenze. «Radio Siani è una speranza per tante ragazze e ragazzi che vivono in una città e in un territorio dove far vincere la legalità vuol dire creare lavoro, sviluppo e dare un futuro alle giovani generazioni», afferma l’assessore Cozzolino. «E quest’esperienza – conclude – insieme a tante altre che stiamo facendo in quest’area, può diventare un formidabile strumento di aggregazione e di socializzazione. La camorra si combatte e si vince unendo tutte le forze sane e migliori della nostra società ». «I giovani – dice il sindaco Nino Daniele – in occasione della giornata per le vittime innocenti di mafia in programma il 21 marzo a Napoli, saranno presenti in piazza Plebiscito con un gazebo e materiale informativo». A breve, ad Ercolano ci sarà anche l’apertura di un centro per richiedenti asilo in un immobile al corso Resina confiscato alla camorra.
printfriendly pdf button - Napoli, Ercolano. Radio Siani: una web radio contro la camorra