NEWSLINET.IT: Newsletter n. 592 del 16/02/2011

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 592 del 16/02/2011 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 592 del 16/02/2011 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 592 del 16/02/2011
Migliaia di sloveni che vivono nelle aree al confine con l’Italia dalla metà della settimana scorsa non possono più seguire i programmi delle proprie emittenti televisive a causa di emissioni italiane ritenute illecite da Lubiana.
 
La soppressione delle provvidenze per l’editoria, la discutibilissima procedura di assegnazione delle frequenze e la tardiva (e controversa) attribuzione dei logical channel number hanno provocato danni irreparabili alle tv locali.
 
“Il ripristino, ancorché parziale, dei fondi per l’editoria improvvisamente decurtati alla fine del dicembre scorso, è una boccata di ossigeno essenziale per la sopravvivenza di decine di testate nella fase di transizione all’entrata in vigore del nuovo regolamento di erogazione dei fondi".
Con la Delibera N. 630/10/CONS pubblicata sulla G.U. n. 21 del 27/01/2011, l’Agcom ha avviato la "Consultazione pubblica sullo schema di classificazione dei decodificatori per la ricezione dei programmi televisivi in tecnica digitale nell’ambito dell’istruttoria avviata con delibera n.523/09/CONS".
"Troppi disguidi, da quando e’ avvenuto il passaggio al digitale terrestre, nella ricezione del segnale di Rai Tre regionale dell’Emilia Romagna. Si tratta di un servizio pubblico, e i nostri cittadini continuano a lamentarsi. Adesso e’ indispensabile che l’azienda ponga fine a queste difficolta’".
 

Il Comitato per la libertà, il diritto all’informazione, alla cultura e allo spettacolo ha manifestato davanti a Palazzo San Macuto contro la bozza di atto di indirizzo presentata dal Pdl in commissione di Vigilanza Rai.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 592 del 16/02/2011
E’ poco piu’ di 170 milioni di euro il fatturato complessivo del mercato discografico italiano nel 2010, in lieve calo rispetto all’anno precedente, ma con due voci significative in crescita.
La televisione del futuro sarà quella connessa. Sarà quella priva di palinsesti e caratterizzata quasi esclusivamente da contenuti on demand.
Nel 2010 la somma recuperata da Agenzia delle Entrate, INPS ed Equitalia, è stata complessivamente pari a 25,4 miliardi di euro, tra imposte, tasse e contributi evasi.
La salvaguardia della salute è, ovviamente, il bene della vita che gli articoli 87 e 88 del D. Lgs n. 259/2003 tutelano in condizione di superiorità rispetto alla libertà di iniziativa economica, ma non senza qualche opportuno distinguo che via via ha enucleato la giurisprudenza amministrativa.
La nuova disciplina sui limiti agli incroci tra stampa e televisione dovrebbe confermare l’attuale assetto di mercato fino al 2012. Né Fininvest, né Sky e Telecom Italia dovrebbero quindi essere nelle condizioni di comprare giornali.
Un anno e mezzo fa circa, durante un’audizione in Parlamento, il presidente dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, Corrado Calabrò, aveva esposto le sue considerazioni circa la scarsa influenza della rete sugli orientamenti elettorali dei cittadini italiani.
Carmine Ernesto De Pascale, musicista e pianista, produttore indipendente del rock, conduttore radiofonico, scrittore, giornalista e direttore de Il Popolo del Blues è morto ieri notte 13 febbraio a 53 anni (nel giorno del suo compleanno).
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
Professionalità e attenzione alla realtà locale: questi gli ingredienti di Mantova Tv, la micro web tv che da quattro anni racconta la via culturale e sociale di Mantova e provincia per promuoverne un’immagine positiva.
Per evitare quanto accaduto in Gran Bretagna, dove la società di Rupert Murdoch è stata costretta ad acquistare un operatore telefonico, due settimane fa Sky aveva annunciato l’inaugurazione di un accordo con l’operatore di tlc Fastweb.
Pochi giorni fa avevamo riportato la denuncia che il ministro degli Esteri croato, Gordan Jandrokovic, aveva ufficialmente presentato al suo omologo Frattini per l’indebito ratto di canali tv che le autorità italiane avevano provocato assegnando frequenze in contrasto con gli accordi di Ginevra del 2006.
Pnbox Tv non è solo web tv. Si tratta di un esperimento, ormai consolidato, di unire la vita cittadina all’informazione, passando per la ristorazione e un progetto di cucina a km zero con wi-fi gratuito per tutti gli avventori (suggeriamo di visitare il sito www.pnbox.tv).
Le prime dirette esterne delle tv locali iniziarono a diventare un fenomeno usuale nel 1976, dopo circa un anno dall’avvio delle trasmissioni via etere che gradualmente avevano sostituito gli iniziali esperimenti via cavo, fioriti un po’ ovunque in Italia dal 1974.
Il portafoglio dei contratti paneuropei della SIAE si arricchisce di un nuovo importante accordo: l’intesa con Microsoft per il servizio di intrattenimento Zune. Grazie alla licenza per l’utilizzazione del repertorio musicale della SIAE, Zune aumenta la gamma dei servizi legali a disposizione degli utenti.
Corporate governance, materia solo per aziende grandi e quotate? No, secondo Ferruccio Carminati, advisor indipendente ed autore del libro "Dal tavolo di casa al tavolo d’impresa".
Regolamento concernente i criteri per la limitazione temporale di utilizzo dei diritti secondari acquisiti dai fornitori di servizi di media audiovisivi, ai sensi dell’art. 44, comma 5, del Testo unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici.
L’opera, aggiornata alla recente disciplina fiscale nonché alle ultimissime Risoluzioni e Circolari dell’Agenzia delle Entrate,vuole essere un valido ausilio per tutti coloro che si accingono a realizzare un Trust.
Una ”grande famiglia che non conosce frontiere”, nella quale, ”nella molteplicita’ delle culture e delle lingue, tutti sono fratelli e sorelle, e cosi’ rappresentano una grande forza per la pace”.
Con riferimento alle critiche mosse recentemente all’attività istituzionale del Garante rispetto alle note vicende di cronaca giudiziaria, l’Autorità precisa quanto segue.
Dal primo marzo la radio pubblica Voce della Russia diffonderà i suoi programmi anche dall’antenna a onde medie del Monte Ceneri. Lo ha comunicato ieri l’Ufficio federale della comunicazione, spiegando che l’emittente potrà essere ascoltata in Ticino e nel Nord Italia.
No, questa volta Gabriele D’Annunzio non c’entra nulla, non v’è nessun aereo e nessun appello per partire a riprendersi Istria e Dalmazia.
L’Associazione Televisioni Digitali Indipendenti (A.T.D.I.) ci ha trasmesso copia di una memoria presentata all’Agcom sul controverso divieto, introdotto dalla Legge di Stabilità, di veicolare su consorzi di tv locali programmi di fornitori di servizi media audiovisi nazionali.
“Noi ci mettiamo la faccia. Sappiamo che non è la più bella del mondo, ma è la nostra. E al momento abbiamo solo questa”. Sono queste le parole utilizzate dallo staff di Real-Bikes per immortalare se stesso.
Spetta al giudice, e non al Garante della privacy, la valutazione sulla liceità del trattamento dei dati personali effettuato dagli avvocati o dalle parti nel corso del processo e di conseguenza la utilizzabilità o meno degli atti e dei documenti da loro prodotti.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 592 del 16/02/2011