NEWSLINET.IT: Newsletter n. 607 del 01/06/2011

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 607 del 01/06/2011 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 607 del 01/06/2011 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 607 del 01/06/2011
All’indomani della clamorosa notizia che il governo, al di là delle rassicuranti dichiarazioni di pochi giorni fa del ministro Romani, avrebbe in previsione di indire per il mese di agosto la gara per l’assegnazione delle frequenze del dividendo digitale esterno (canali 61/69 ed altri eventualmente disponibili), parte la protesta delle tv locali su Facebook.
 
La televisione come l’abbiamo conosciuta finora non è destinata a morire in tempi brevi, per quanto alcuni guru della rete si ostinino a sostenerlo.
 
Il Ministero per lo Sviluppo Economico – Comunicazioni, secondo quanto reso noto da FRT, sta per completare il rilascio delle autorizzazioni per la fornitura di programmi radiofonici in tecnica digitale terrestre ed è in procinto di erogare i contributi radio relativi all’anno 2008.
La gara per l’assegnazione agli operatori telefonici dei canali 61-69 UHF (ed altri eventualmente disponibili) per il potenziamento della banda larga mobile potrebbe concludersi entro l’estate, con buona pace delle pretese delle tv locali.
Entro il 30 maggio i Corecom Puglia e Sicilia dovranno inviare le graduatorie definitive delle emittenti locali che hanno fatto domanda di ammissione alle misure di sostegno previste dalla Legge 448/98.
 

Dopo solo due settimane dall’apertura su Facebook di 8 Fm Tv, il content provider DTT lombardo-piemontese della nota stazione radio Otto FM, sono oltre 400 gli iscritti che, fanno sapere da Varese, "ci inondano di messaggi entusiastici per il format del canale".
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 607 del 01/06/2011
Biagio Agnes ex direttore generale della Rai è morto a Roma la notte scorsa. Era nato a Serino, in provincia di Avellino, il 25 luglio del 1928.
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
Ore 21:00: divano e chiacchiere, forse qualche anno fa. Oggi ci rifugiamo con spaventosa normalità in mondi tanto paralleli quanto astratti, e ci si trova fisicamente insieme nella stessa stanza, ma emotivamente lontani km l’uno dall’altro.
Si conta di superare alcune “criticità” dell’attuale codice del processo amministrativo in modo che il nuovo testo “più corretto e preciso” possa essere pronto dopo l’estate.
La battaglia intrapresa dagli editori belgi riuniti sotto l’insegna di Copiepress contro il colosso di Mountain View, ha fatto registrare una prima importante conferma.
Poco più di due settimane e finalmente il 13 giugno San Marino Rtv diretta da Carmen Lasorella accenderà ufficialmente i due canali satellitari. Sono previsti grandi cambiamenti per la redazione dell’emittente pubblica composta da 22 giornalisti diretti da Sonia Tura.
Nel 1975 esisteva in Italia solo una possibilità di eludere i rigidi confini normativi, ma era attività riservata a pochi, pochissimi facoltosi imprenditori che avessero potuto usufruire del ristretto varco offerto dall’art. 38 L. 103/1975.
"La direzione di Radio Capital avverte amichevolmente la signora Giovanna Ianniello dell’Ufficio Stampa del Campidoglio che sta diffondendo a organi di stampa racconti su un’immaginaria aggressione subita dal capo dei servizi sportivi dell’emittente all’ingresso dello stadio Olimpico, evento smentito dai testimoni oculari, ma prontamente ripreso e strumentalizzato da esponenti politici nazionali per lanciare una campagna di odio contro Radio Capital a fini di propaganda elettorale, che se la signora persistera’ nel suo deplorevole comportamento sara’ denunciata all’autorita’ giudiziaria per diffamazione".
“I profondi cambiamenti in corso nel mondo richiedono un altrettanto profondo cambiamento anche in Confindustria. […] Confindustria deve tenere la guardia alta sui temi generali delle grandi riforme e favorire la libertà d’impresa, la concorrenza e la competitività”.
Molti sono pronti a scommettere che il futuro della TV è nella rete, altri si domandano se internet reggerà all’assalto del video o sarà fagocitata dal modello televisivo.
Il presidente del Comitato regionale per le comunicazioni dell’Umbria, Mario Capanna, ha inviato una lettera al ministro allo sviluppo economico, Paolo Romani e al presidente dell’AgCom, Corrado Calabro’, per avere indicazioni "precise e urgenti" in merito al passaggio dal sistema televisivo analogico a quello digitale terrestre.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 607 del 01/06/2011