NEWSLINET.IT: Newsletter n. 609 del 15/06/2011

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 609 del 15/06/2011 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 609 del 15/06/2011 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 609 del 15/06/2011
"Non solo la rete fissa, ma pure quella mobile rischiano di trovarsi su dead ends". A prevedere vicoli ciechi per il settore delle tlc e’ il presidente dell’Agcom, Corrado Calabro’, il quale riporta le previsioni di "incremento esponenziale" del traffico sulle reti e sottolinea che "senza maggiore disponibilita’ di frequenze, l’intasamento del traffico sara’ inevitabile".
 
Mediaset supera Sky nel 2010 e torna in testa alla classifica dei ricavi del settore tv, con la Rai sul terzo gradino del podio. È la sostanziale novità che emerge dalla Relazione annuale al Parlamento dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, presentata ieri alla Camera dal presidente Corrado Calabrò.
 
Se saranno venduti al prezzo base tutti i 30 blocchi di frequenze tlc nell’asta prevista per settembre, il governo incasserà 3,1 miliardi di euro.
La trasformazione de La7 da Cenerentola dell’etere a preda ghiotta per gli editori che vogliono diversificare la loro attivita’ (ma sara’ poi vero?), ha riportato d’attualita’ – anche in borsa, dove T.I. Media cui fanno capo le attivita’ televisive di Telecom I. – un tema bollente: lo scontro tra i grandi tycoon italiani per il controllo della televisione digitale del futuro.
"Non abbiamo fatto la gara con il beauty contest per le frequenze del dividendo digitale interno e ora si rischia di non fare neanche la gara per il dividendo esterno", le cui frequenze andrebbero agli operatori di telefonia mobile.
 

E’ "davvero apprezzabile che siano statti definiti il calendario e le regole di massima per l’assegnazione delle frequenze ad uso della banda larga mobile ed e’ positivo che queste regole si fondino su una competizione aperta e trasparente in grado di assicurare allo Stato anche la giusta remunerazione per la cessione dei diritti d’uso".
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 609 del 15/06/2011
”Abbiamo dato tutta la nostra disponibilita’ come ministero della Difesa offrendo le frequenze che non ci sono strettamente necessarie”. E’ il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, a rispondere cosi’ ai giornalisti che lo interpellano dopo la riunione del Comitato dei ministri che oggi ha di fatto dato il via libera al bando di gara per le frequenze destinate alla telefonia mobile.
L’utilizzo di Internet in Italia è ancora «molto al di sotto rispetto alle altre economie», ma presenta altresì una decisa e costante crescita«.
Paolo Ferrari, Presidente di Confindustria Cultura Italia, a conclusione della Relazione Annuale del Presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Corrado Calabrò, ha rilasciato la seguente dichiarazione.
La gara per l’assegnazione delle frequenze "e’ uno dei pilastri dell’agenda digitale del Governo". Lo sottolinea il ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, al termine del comitato dei ministri.
Ecco il documento integrale relativo alla relazione sull’attività svolta nell’anno 2011 dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni presentata oggi in Parlamento dal presidente Corrado Calabrò.
La mancanza (orma cronica) dei dati Audiradio fa bene al medium? La provocazione è conseguente all’attenzione dedicata da Panorama in edicola il 9 giugno scorso al mezzo radiofonico ed è stata ripresa nello stesso giorno da Andrea Lawendel con una interessante riflessione sul suo blog Radio Passioni.
In Italia e’ ancora ”imperante” il modello della tv generalista con i broadcaster in campo ”piu’ o meno” gli stessi di prima: nasce dunque dalla necessita’ di aprire ulteriormente il mercato ”l’importanza della messa in gara (beauty contest) di 5 nuovi multiplex di frequenze televisive per il digitale terrestre”.
L’Autorità Garante per la protezione dei dati personali – composta da Francesco Pizzetti, Giuseppe Chiaravalloti, Mauro Paissan, Giuseppe Fortunato – presenterà il 23 giugno alle ore 11,00, presso la Sala della Lupa di Palazzo Montecitorio (ingresso principale), la Relazione sull’attività svolta nel 2010.
Il Consiglio dei Ministri del 9 giugno ha approvato in via definitiva il decreto legislativo per il riordino della normativa in materia di congedi, aspettative e permessi dei dipendenti sia pubblici che privati.
E’ stato approvato dal Consiglio dei ministri del 9 giugno un provvedimento per la semplificazione dei procedimenti civili che da trentatre vengono ridotti a soli 3 modelli previsti dal codice di procedura civile, individuati, rispettivamente, nel rito che disciplina le controversie in materia di rapporti di lavoro, nel rito sommario di cognizione e nel rito ordinario di cognizione.
Il beauty contest per le frequenze del digitale terrestre, l’asta per quelle destinate agli operatori mobili e la nuova rete tlc in fibra ottica.
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
Il Cda della Rai ha varato con 8 voti a favore e un’astensione (quella del consigliere Antonio Verro), la presa d’atto dei palinsesti autunnali in cui figurano anche per Raitre i programmi ‘Che tempo che fa’, ‘Ballarò’, ‘Parla con me’ e ‘Report’.
Il governo ha fretta di concludere le questioni tv pendenti. Ed è comprensibile, vista l’aria che tira dopo la batosta elettorale delle scorse settimane e il raggiungimento di un quorum referendario dal forte significato punitivo sul piano politico.
Internet è davvero diventato come il pane quotidiano? A seguito di un’invasione totale della tecnologia nella nostra vita, siamo ancora capaci di avere fame della realtà, delle lunghe telefonate, delle foto, della carta e soprattutto del nostro tempo?
"L’Italia rappresenta il terzo mercato per volumi in Europa e mostra grandi potenzialita’ che Qvc e’ pronta a cogliere. Il passaggio dalla tv analogica a quella digitale ci permettera’ di raggiungere nel 2012 quasi tutte le famiglie italiane".
Considerata ormai remota la riappacificazione con Sky Italia, il direttore di Current tv, Tommaso Tessarolo, ipotizza nuove strade per continuare a rendere visibile il canale, attualmente in onda in chiaro sul canale 130 del bouquet di Murdoch.
Il servizio si chiama iCloud e l’applicazione con cui la Apple intende rivoluzionare la lotta alla pirateria musicale on line è denominata “Scan and match”, in sigla iTunes Match.
Il network televisivo PAN Tv s.p.a. (acronimo di Prima Antenna Norditalia), nacque a Pavia il 29 luglio 1984 per iniziativa dell’imprenditore edile Angelo Mascheroni – costruttore e gestore per 99 anni del parcheggio sotterraneo di via Vittor Pisani a Milano – con sede centrale in viale Montegrappa 26, nei vecchi studi di Telemontepenice.
In Usa la deadline per l’estinzione del giornale quotidiano è fissata al 2017, per l’Italia è il 2027. Ma in generale, secondo una ricerca realizzata da una società di consulenza australiana, la scomparsa della carta stampata avverrà tra il 2030 e il 2040.
Il diritto di difesa del candidato all’esame di stato per l’abilitazione alla professione forense risulta perfettamente garantito in relazione alla motivazione sintetica prevista dal R.D. n. 37/1934, rispondente ai criteri previsti dalla L. n. 241/1990.
Radio Rcb- Radio Castel Bolognese le cui frequenze dovevano passare ad una rete interregionale, continuerà ad esistere grazie ai lavoratori che hanno acquistato l’impresa radiofonica e sono già all’opera per la nuova programmazione.
Non si ferma il volo in Borsa di Telecom Italia Media. Sotto i riflettori c’è il possibile riassetto della compagine azionaria dell’azienda controllata da Telecom Italia sulla scia delle speculazioni degli ultimi giorni.
L’assenza di compenso non può escludere il carattere intenzionale di una pubblicità occulta. Lo sostiene la Corte di giustizia Ue, secondo la quale “considerare l’esistenza di un compenso come indispensabile per ritenere provata l’intenzionalità, rischierebbe di compromettere la protezione degli interessi dei telespettatori”.
"Radio Rcb continuerà a rimanere in onda con i programmi e le voci dei conduttori di sempre", ne dà notizia il periodico online RomagnaNoi.it.
Il 32,29% di share su Rai2, con un ascolto medio di 8 milioni 389 mila telespettatori e con punte di oltre nove milioni. Questo il risultato dell’ultima puntata di Annozero, condotto da Michele Santoro.
L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha sostituito, con la delibera n. 303/11/CONS, la delibera 116/10/CONS con cui aveva già rinnovato l’Informativa Economica di Sistema (I.E.S.).
La Commissione servizi e prodotti dell’Autorità per le geranzie nelle comunicazioni, nella sua riunione odierna, ha esaminato gli esposti pervenuti in materia di informazione sui referendum che si terranno il 12 e 13 giugno.
Mediaset lancerà il 1° luglio 2011 due nuovi canali che arricchiranno ulteriormente l’offerta pay del digitale terrestre Mediaset Premium.
Il Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento per le comunicazioni e Dipartimento per lo sviluppo e coesione – ha presentato alle Regioni e a oltre 60 operatori di telecomunicazione lo stato di avanzamento del Piano Nazionale Banda Larga.
Il finanziere, grande tessitore di relazioni politico istituzionali sull’asse Mediobanca-Generali-Telecom-Rcs, scrive Milano Finanza, amico di lunga data e consigliere di Rupert Murdoch ma anche di Silvio Berlusconi, vuole accelerare lo sviluppo di Eagle Pictures.
A scanso di equivoci, la Cassazione afferma ancora che e’ "compiuta e logica anche la motivazione circa il superamento dei valori di attenzione delle emissioni prodotte" ed e’ stato riscontrato anche il "superamento" delle emissioni stesse con la evidenziazione di fenomeni eccezionali e abnormi di risonanza e amplificazione".
Le dichiarazioni dei redditi e dell’Irap devono essere sempre sottoscritte dal soggetto che ha firmato la relazione di revisione relativa a quel periodo d’imposta, anche se l’incarico di controllo è nel frattempo cessato
L’Agenzia delle Entrate ha illustrato le novità per il controllo delle società che aderiscono al regime della tassazione di gruppo. Il nuovo “atto unico” di accertamento notificato sia alla consolidata sia alla consolidante, contiene le rettifiche del reddito complessivo della consolidata e determina la maggiore imposta riferibile alla tassazione di gruppo.
Tra il 2007 e il 2010 si è perso quasi un milione di copie di diffusione al giorno. Al netto della free press, anch’essa in forte ripiegamento, oggi si vendono poco più di 4,5 milioni di copie giornaliere.
Lo sfacelo di Audiradio si ciba costantemente delle indecisioni e disparità di vedute dei soci, avvicinandosi sempre più al rischio liquidazione della società di rilevazione.
Se il governo davvero vorrà incassare i previsti 2,4 miliardi di euro derivanti dalla messa all’asta del dividendo digitale esterno, destinato alla banda larga, dovrà risolvere il prima possibile la grana dell’occupazione delle frequenze dal canale 61 al 69 UHF.
Piazza Affari sembra non avere più dubbi sul fatto che T.I.Media sia ufficialmente entrata nella fase delle grandi manovre.
Un passaggio di proprietà di La7, rete televisiva controllata da Telecom Italia Media, al gruppo L’Espresso darebbe alla rete un segno politico editoriale vistoso e ne ridurrebbe l’equilibrio. E’ l’opinione espressa da Enrico Mentana, direttore del Tg La7, ai microfoni di Radio 24.
"Si moltiplicano le proteste delle emittenti televisive locali contro l’immobilismo delle istituzioni sorde alle grida di forte preoccupazione e di denuncia che in questi ultimi anni sono state lanciate dalle associazioni di categoria".
Dopo il Piemonte, anche in Toscana, a partire dal 10 giugno 2011, in concomitanza con il Forum Europeo di Lucca sulla Televisione Digitale, saranno avviate le prime trasmissioni TV 3D in chiaro, con un sistema retro compatibile per i televisori 2D in alta definizione.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 609 del 15/06/2011