NEWSLINET.IT: Newsletter n. 641 del 25/01/2012

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 641 del 25/01/2012 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 641 del 25/01/2012 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 641 del 25/01/2012
È stato firmato il decreto direttoriale del Ministero dello Sviluppo Economico annunciato alla fine della scorsa settimana da Corrado Passera.
sit blue logo 756x56 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 641 del 25/01/2012
banner tecnomedia 247x56  1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 641 del 25/01/2012
banner elite - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 641 del 25/01/2012
SIT - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 641 del 25/01/2012
 
"Ci sorprende leggere sul "Fatto" che, mentre da una parte si sostengono i referendum sull’acqua e i beni comuni, nella tua rubrica si metta in discussione e si svilisca il servizio pubblico offerto dalla Rai con Gr Parlamento, definendolo “una sfida risultata modesta, e perdente”, e ancora una iniziativa della Rai “costosa e partitica”.
 
"Radiomonitor nasce in assenza di ricerche ufficiali – in attesa che queste vengano varate – come risposta imprenditoriale ad un bisogno del mercato, sentito come pressante da tutti gli attori: emittenti, pianificatori, utenti di pubblicità".
“L’occasione è di quelle importanti: mi raccomando, tutti vestiti bene!”. Così Linus ha ammonito i suoi in procinto di far partire le celebrazioni per i trent’anni di Radio Deejay, una delle emittenti che hanno innovato il panorama radiofonico italiano dei primi anni Ottanta.
Raccontano di un Silvio Berlusconi sempre piu’ preoccupato per i processi ancora pendenti a suo carico e per la piega che sta prendendo il decreto Monti sulle liberalizzazioni, soprattutto riguardo il nodo delle frequenze tv.
 

SIT1 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 641 del 25/01/2012
bann superstreaming 3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 641 del 25/01/2012
Radio Mondo ok - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 641 del 25/01/2012
Unicità di percorso dei professionisti e dei pubblicisti (laurea, praticantato di 18 mesi ed esame di stato). Il vecchio elenco dei
pubblicisti sopravvive, ma di fatto resterà cristallizzato. L’ultima parola spetta entro il 13/8 al Ministero della Giustizia.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 641 del 25/01/2012
Neelie Kroes, commissario responsabile per l’Agenda Digitale, ha annunciato oggi che per la prima volta la Commissione pubblichera’ un documento programmatico sulle Smart TV, cioe’ i televisori che si collegano a internet.
Sulla situazione di Noi Tv, il direttore responsabile Sergio Talenti precisa che: "Non è scattata alcuna cassa integrazione per i giornalisti della nostra emittente, bensì una trattativa con le associazioni sindacali, per accedere alla cassa integrazione speciale per i quattro mesi e su più ipotesi di rotazione del personale".
«Dopo 11 anni dal suo debutto City chiude». A denunciarlo è il Comitato di redazione del quotidiano free press. «La Rcs Mediagroup (Rizzoli Corriere della Sera), che possiede al 100% City Italia Spa, getta la spugna nel comparto free press.
E’ nato a Firenze il primo canale televisivo sul digitale terrestre interamente dedicato al ciclismo. Il programma è al momento visibile in Toscana, Umbria e parte della Liguria sul logical channel number 192.
Crisi per il corpo redazionale e per gli operatori di Noi Tv, l’emittente di Lucca con sede in via di Tempagnano 192, che fa capo al gruppo Marcucci.
Bisogna innanzitutto precisare che tutta la normativa di carattere generale in materia di radiodiffusione sonora, adottata dallo Stato italiano negli ultimi trent’anni (dalla legge n. 103 del 1975 al decreto legislativo n. 177 del 2005) ha sempre disciplinato le emittenti broadcasting private senza distinzione alcuna tra le bande di frequenza utilizzabili.
Zelig, Italia’s Got Talent e per la fiction Il Tredicesimo Apostolo, sono attualmente le punte di diamante dell’ammiraglia Mediaset, che adotta una strategia attenta ai dati di bilancio e con una scarsa propensione per il rischio.
E’ morto la scorsa notte all’ospedale Fatebenefratelli di Napoli dove era ricoverato da circa un mese il giornalista Mario Coni. Aveva 46 anni, non era sposato e viveva a Casalnuovo.
La Federazione nazionale della stampa e l’Associazione stampa Emilia-Romagna esprimono «sorpresa e sconcerto per la decisione di anticipare un già grave orientamento deciso per l’1 febbraio da parte della cooperativa che edita la Cronaca di Piacenza e la Cronaca di Cremona".
Molti degli attuali giornalisti delle grandi testate nazionali hanno iniziato la loro attività nelle emittenti private. Qualcuno lo nasconde, altri non ne fanno mistero. Tra questi ultimi, ci sono Marcello Favale (corrispondente della Rai) e Antonio Bartolomucci (cronista sportivo di Mediaset), che sul web ricordano i loro esordi a Radio Lecce Giovane.
 
“In queste giornate di grandi difficoltà di testate e tv, finalmente una schiarita, sia pur all’interno di un piano di ammortizzatori sociali, per Sardegna1, tv regionale dell’isola, trasmessa anche su canali satellitari".
«Abbiamo deciso di sospendere per 90 giorni la procedura di assegnazione delle frequenze per avere il tempo di definire al meglio la destinazione delle frequenze».
Il presidente dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) Corrado Calabrò ha svolto un’audizione presso la Commissione trasporti della Camera dei deputati.
Il Manuale di diritto dell’Unione europea è un testo di Massimo Farina (Università di Cagliari e Sassari) che analizza i profili istituzionali del diritto dell’Unione Europea alla luce delle modifiche introdotte con il Trattato di Lisbona.
Iniziano il giorno di San Valentino le trasmissioni di Auto Tv, il primo canale televisivo del digitale terrestre interamente dedicato al mondo dell’auto.
Un esproprio di frequenze tv fatto senza criterio. Sandro Parenzo, presidente di Mediapason, la società editrice, tra gli altri, dei canali Telelombardia e Antenna 3, attacca duramente il provvedimento che sta per essere licenziato dal governo.
E’ partita l’indagine Radio Monitor condotta da GFK Eurisko alla quale hanno aderito oltre 250 emittenti locali (più o meno lo stesso numero di Audiradio) e 13 emittenti nazionali, che insieme rappresentano certamente una percentuale molto consistente dell’ascolto radiofonico, vicina all’80% secondo i dati dell’ultima Audiradio.
"La decisione di emendare il Codice delle comunicazioni, introducendo il divieto di trasferimento e di affitto delle frequenze originariamente ottenute a titolo gratuito, non tiene assolutamente in considerazione della precipua realtà italiana".
«Se sarà confermata la notizia che il milleproroghe non conterrà emendamenti per la definizione dello stanziamento a favore dell’editoria, occorrerà trovare subito la via di un provvedimento d’urgenza per coprire un buco altrimenti letale per decine di testate giornalistiche e qualche migliaia di posti di lavoro».
La web tv in Italia è cresciuta ed è diventata matura. Con 590 esperienze di televisione digitale realizzata dal basso, il settore rappresenta ormai un grosso segmento di cittadinanza attiva e in alcuni casi comincia a saper fare impresa e a realizzare profitti.
“Sono convinto che quella di La7 sia una buona televisione, così come lo è Rai3, e non credo c’entri l’antiberlusconismo”. Lo ha detto il direttore della rete, Paolo Ruffini, presentando ‘Le invasioni barbariche’.
Ieri il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera ha annunciato nel corso del question time alla Camera che venerdì 20 gennaio la complessa vicenda dell’assegnazione del dividendo interno DTT sarà in consiglio dei ministri.
Radio Fiume, l’emittente in lingua italiana della Croazia, rischia la sua piena esistenza editoriale perché due dei quattro redattori in organico a causa del pensionamento e licenziamento non fanno più parte dello staff.
Deve essere ritenuta tacitamente abrogata la normativa regionale che prevede l’adozione di un provvedimento espresso finalizzato al rilascio di un’autorizzazione ambientale-sanitaria per l’installazione di un impianto radiofonico (più in generale destinato ad una rete di tlc), perché in contrasto rispetto a quanto previsto dall’art. 87 D.Lgs n. 259/2003.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 641 del 25/01/2012