NEWSLINET.IT: Newsletter n. 646 del 29/02/2012

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 646 del 29/02/2012 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 646 del 29/02/2012 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 646 del 29/02/2012
La Direzione Generale per la Pianificazione e la Gestione dello Spettro Radioelettrico del Dipartimento delle Comunicazioni, con l’ausilio degli Ispettorati Territoriali, ha avviato da quest’anno una campagna di monitoraggio, in via sperimentale, dei programmi televisivi trasmessi nelle aree già all digital, ovvero dove è già avvenuto lo switch-off della televisione analogica.
sit blue logo 756x56 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 646 del 29/02/2012
banner tecnomedia 247x56  1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 646 del 29/02/2012
banner elite - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 646 del 29/02/2012
SIT - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 646 del 29/02/2012
 
"Il Ministero deve dirci a chiare lettere, prima dell’avvio dei prossimi switch off, qual’è la posizione che l’Italia intende portare avanti in occasione della prossima riunione dei lavori preparatori della conferenza di Ginevra 2012 relativamente alla destinazione della banda 700 MHz."
 
Si è svolto oggi a Roma, in Residenza di Ripetta, l’incontro, organizzato da Aeranti-Corallo e Associazione Tv Locali Frt, sul tema “Tv locali: a rischio pluralismo e libertà di impresa”.
"Il Conna, Coordinamento nazionale Nuove Antenne, insieme all’emittenza locale, ha sempre visto il Servizio pubblico radio tv come un elemento insostituibile della democrazia".
"E’ così – spiega l’ente esponenziale in un comunicato lanciato poco fa – che il nostro direttivo fin dalla ripresa
Pure, leader mondiale nella produzione di sistemi wireless per musica e radio, ha presentato Highway 300Di, un decider per autoradio che consente la ricezione radiofonica negli standard digitali DAB, DAB+, DMB-A in Banda III e Banda L (Highway 300Di deve essere montato da un installatore professionista).
 

SIT1 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 646 del 29/02/2012
bann superstreaming 3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 646 del 29/02/2012
Radio Mondo ok - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 646 del 29/02/2012
"Prendo atto della volontà del Sottosegretario alle comunicazioni Massimo Vari di voler riprendere la collaborazione tra il Ministero e le Associazioni, ciò è senz’altro potivo soprattutto se si considera che in questi ultimi anni le Istituzioni ce l’hanno messa tutta per complicare la vita alle tv locali.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 646 del 29/02/2012
Quella di sabato notte in Campania è stata una delle operazioni, nel settore del divertimento e della ristorazione, più massicce tra quelle analoghe condotte negli ultimi mesi in varie parti d’Italia.
In provincia di Firenze controlli a tappeto in tutto il territorio da parte della Guardia di Finanza, con la collaborazione di Inps e Siae che, nell’ultima settimana, ha ispezionato 574 esercizi commerciali per verificare la regolare emissione di scontrini e ricevute fiscali.
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
 
L’indebitamento del gruppo Telecom e’ sceso a fine 2011 a 30,414 miliardi di euro, in calo di 1,054 miliardi sul 2010. Senza l’impatto dell’onere per l’acquisto delle frequenze Lte, informa una nota, l’indebitamento finanziario sarebbe sceso a 29,2 miliardi di euro.
Così l’esponente dell’Italia dei Valori, Velisario: "L’emendamento del presidente del Consiglio al decreto sulle liberalizzazioni, che revoca l’esenzione dell’Ici sugli immobili commerciali della Chiesa, non può che essere considerato un fatto positivo.
“Se anche le emittenti generaliste si stanno targettizzando, allora vuol dire che il futuro per i brand è nella nicchia, nel buon posizionamento e nella reputazione”.
La doppia natura del social network in questo momento più di moda, Twitter, sta portando alla ridefinizione del ruolo dei giornalisti e delle testate di news.
Prima serata in autarchia: il governo cinese ha vietato la trasmissione di "show televisivi stranieri volgari" (per la maggior parte prodotti in Asia) tra le sette e le dieci di sera, come riporta il quotidiano Asia Times.
Sunrise, Swisscom e Orange hanno partecipato e vinto l’asta delle frequenze di telefonia mobile, durata 13 giorni e conclusasi ieri, stanziando rispettivamente 482 milioni di franchi, 360 e 155. I tre operatori si dicono soddisfatti delle bande ottenute.
Martedì 28 febbraio 2012 alle ore 10.45 presso la Residenza di Ripetta – via di Ripetta n. 231 – Roma (nei pressi di piazza del Popolo) le associazioni FRT e Aeranti-Corallo hanno organizzato un incontro per fare il punto della situazione relativamente al passaggio alle trasmissioni DTT, che, per come è realizzato, sta mettendo a rischio il pluralismo e la libertà di impresa del settore televisivo, penalizzando l’emittenza locale.
“Non ha senso mettere a gara ora delle frequenze che, secondo l’Agenda digitale dell’Europa, le televisioni sono destinate a perdere, perche’ serviranno a garantire una connessione a banda larga a tutti”.
Nel testo di Daniele Minussi, "La Compravendita e la Permuta", l’analisi della più rilevante tra le negoziazioni tipiche prende le mosse dall’attualità o meno del carattere essenzialmente traslativo dello schema della vendita, sulla scorta dell’emergenza di figure peculiari quali il preliminare con effetti anticipati.
Più tutele per chi è iscritto a social network dedicati alla salute, partecipa a blog e a forum di discussione o segue siti web che si occupano esclusivamente di tematiche sanitarie.
La delibera 353/11/CONS stabilisce, all’art. 18 comma 3, che la capacità trasmissiva offerta da un operatore di rete in ambito locale a fornitori di servizi di media audiovisivi in ambito nazionale non può superare quella necessaria a trasportare due programmi nazionali per ciascun multiplex.
La previsione di raggiungimento del pareggio per Telecom Italia media slitta di un anno. Lo ha affermato l’amministratore delegato di Ti Media, Giovanni Stella.
Archiviata l’ipotesi di cessione della maggioranza assoluta del canale all music al partner Viacom che ne sarebbe divenuto l’unico proprietario avendo già in cassaforte il 49% delle quote, l’a.d. di  Telecom Italia Media, Giovanni Stella, fa il punto della situazione  programmando una rimessa dal fondo delle controllate reti televisive.
"E’ evidente che Sandro Parenzo sta a modo suo esprimendo la sua critica per una sentenza che se confermata in appello limiterebbe molto la liberta’ d’espressione. Cio’ detto, ho buone ragioni per credere che domani il programma andra’ in onda su tutti i segmenti della multipiattaforma".
Le risposte fornite dal Ministero dello sviluppo economico – dipartimento comunicazioni nel corso dell’incontro di martedì scorso alle domande formulate dagli operatori televisivi in merito alla futura destinazione della Banda 700 MHz non hanno convinto nè rassicurato i partecipanti.
Telecom Italia Media è in trattative avanzate per un nuovo canale del digitale terrestre in joint venture con un partner, di cui la società controllata da Telecom Italia avrà una quota del 30%.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 646 del 29/02/2012