NEWSLINET.IT: Newsletter n. 782 del 03/12/2014

newsletter newsline logo1 3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 782 del 03/12/2014 newsletter title11 3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 782 del 03/12/2014 newsletter topright3 3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 782 del 03/12/2014
Il sottosegretario allo Sviluppo economico con delega alle Comunicazioni Antonello Giacomelli si dichiara determinato a risolvere una volta per tutte il problema delle interferenze internazionali, che più che problemi politici (le proteste delle scoordinate emittenti locali sono pressoché invisibili) sta procurando imbarazzi nelle relazioni estere.
elite banner 9b 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 782 del 03/12/2014
xchange banner nl7 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 782 del 03/12/2014
banner Elite4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 782 del 03/12/2014
 
Altri problemi in arrivo per le emittenti radiofoniche. Da indiscrezioni raccolte da questo periodico, il 2015 sarà caratterizzato, in particolar modo in Lombardia e Piemonte, da un inasprimento del contenzioso interferenziale in FM tra Italia e Svizzera.
 
Tv locali strette tra lo strapotere economico e politico dei grandi player e la concorrenza spietata dei nuovi media, Internet e i nuovi device, che favoriscono la fruizione veloce e in mobilità dei contenuti.
L’Osservatorio FCP-Assoradio ha raccolto i dati relativi al fatturato pubblicitario del periodo Gennaio-Ottobre 2014. I dati evidenziano un aumento del fatturato pubblicitario della pubblicità nazionale radiofonica pari al +1,5% nel mese di Ottobre 2014 rispetto allo stesso periodo del 2013 (fatturato totale di 30.476.000 euro).
Come avevamo annunciato nei giorni scorsi, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (274 del 25/11/2014) il decreto del Ministero dello sviluppo economico (datato 10/11/2014) che ripartisce le misure a sostegno all’emittenza televisiva per l’anno 2013.

banner SIT b9 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 782 del 03/12/2014
banner Elite4 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 782 del 03/12/2014
banner Radio Mondo9 1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 782 del 03/12/2014
“I nuovi pilastri del settore sono il video, il mobile, il social e il programmatic. Internet si conferma un mezzo dinamico, in grado di muoversi autonomamente ma anche di contaminarsi con gli altri media”.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 782 del 03/12/2014
Con la delibera in titolo, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha disposto la modifica degli allegati A, B e D alla delibera n. 666/08/CONS e dell’Allegato A alla delibera 353/11/CONS.
Mercoledì 3 dicembre 2014 avrà inizio la trasmissione, da parte delle imprese televisive locali associate al sindacato Aeranti-Corallo di trecentomila spot (qui il video) per protestare contro le "inaccettabili recenti scelte governative che penalizzano fortemente il comparto televisivo locale".
Il perdurare della crisi economica se da una parte ha rallentato notevolmente il fenomeno della compravendita di impianti FM che aveva caratterizzato fortemente il decennio 2000/2010, dall’altra ha favorito ed anzi incentivato attività di rivalutazione patrimoniale.
La partenza ricorda quella, negli anni ’80, di Retemia, il network di Mendella presentato in pompa magna con tanto di nomi notissimi del panorama, artistico italiano. 
Camillo Castellazzi è morto questa notte. Aveva solo 53 anni. Era entrato nel mondo della radiofonia, alla TEM di Milano, come collaudatore all’inizio degli anni ’80.
Approvati, nell’iter parlamentare relativo alla Legge di stabilità 2015, alcuni emendamenti che prevedono un aumento delle misure di sostegno per tv e radio locali per 20 mln di euro annui per il triennio 2015-2017.
Nell’ambito del procedimento di approvazione della legge di stabilità 2015 è stato presentato un emendamento (n.16.38), approvato senza modificazioni, afferente alla problematica delle incompatibilità elettromagnetiche con i paesi esteri confinanti.
Dopo la joint venture definita nei giorni scorsi con il gruppo Class Editori relativamente alla superstation captive Radio Classica (diffusa in vaste aree del nord, centro e sud Italia), di cui abbiamo dato conto su queste pagine, la Italian International Radio and Media ha definito un’altra importante operazione.
Positività e crescita su tutti i fronti per le reti Discovery: aumentano gli ascolti e le produzioni originali italiane che piacciono sempre più al pubblico tricolore. 
"L’obiettivo del governo è dar luogo a un’ulteriore diversa destinazione delle frequenze (del dividendo interno, ndr)" da destinare alle tv locali nonostante molte emittenti vi dovranno rinunciare perché trasmettono su frequenze che interferiscono con quelle dei paesi confinanti.
Nell’ambito dell’Indagine conoscitiva su “Informazione e Internet in Italia. Modelli di business, consumi, professioni”, avviata con la delibera n.
Importante operazione conclusa nel Triveneto da RTL 102,5, che ha acquisito l’intera rete di emissione della friulana Radio Metrò, costituita da una ventina di impianti (alcuni di rilevanza strategica).
"In merito a indiscrezioni di stampa che associano Mediaset alle recenti performance borsistiche del titolo Tiscali, la società smentisce qualsiasi interesse specifico nei confronti dell’operatore".
Il Consiglio di Amministrazione di Rti, riunito il 13/11 ha deliberato il conferimento del ramo di azienda costituito dal complesso delle attività "tv a pagamento" alla nuova società Mediaset Premium Spa, operativa a partire dal 1° dicembre 2014.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 782 del 03/12/2014