NEWSLINET.IT: Newsletter n. 803 del 06/05/2015

newsletter newsline logo1 3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 803 del 06/05/2015 newsletter title11 3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 803 del 06/05/2015 newsletter topright3 3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 803 del 06/05/2015
I sindacati delle emittenti locali evidenziano la preoccupante situazione di disinteresse politico nei confronti della pericolosissima questione dei diritti di uso delle frequenze e dei diritti amministrativi.
elite banner 9b 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 803 del 06/05/2015
xchange banner nl7 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 803 del 06/05/2015
banner Elite4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 803 del 06/05/2015
 
E’ incredibile la disattenzione prestata dal governo ai propri stessi atti (ma anche quella degli operatori, ormai evidentemente assueffatti all’approssimazione e alla vita alla giornata….).
 
La spesa della pubblicità nazionale sulla radio aumenta a marzo del 7,7% rispetto allo stesso mese del 2014. A renderlo noto è stato l’Osservatorio FCP-Assoradio la scorsa settimana.
Tutto come previsto: il piano di attribuzione della numerazione automatica dei canali del digitale terrestre va bene così com’è. O almeno vanno bene le attribuzioni ai player nazionali dei numeri inferiori al 10, anche se la posizione di DeeJay Tv (appena acquistata per 17 mln di euro dal gruppo Discovery) su LCN 9 è controversa, attesa la sua impostazione editoriale che, "a marzo 2010 non aveva caratteristiche prevalentemente generaliste" (al contrario di MTV LCN 8, che "aveva caratteristiche sostanzialmente generaliste").
Con recente sentenza il TAR Lazio ha compiutamente trattato la vexata quaestio relativa all’incompetenza degli organi periferici del Ministero dello Sviluppo Economico ad adottare ordini di disattivazione dei diffusori FM in via non transitoria.

banner SIT b9 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 803 del 06/05/2015
banner Elite4 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 803 del 06/05/2015
banner Radio Mondo9 1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 803 del 06/05/2015
A fine 2014 in Italia operavano 13.785 imprese dell’editoria e 21.895 della stampa. Il Piemonte, in sesta posizione nella graduatoria nazionale per numero di imprese registrate, contava nel settore dell’editoria 812 imprese in quelle della stampa 1.535.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 803 del 06/05/2015
I due colossi statunitensi Comcast e Time Warner Cable (che vantano rispettivamente 22,4 mln e 10,8 ml di utenti) hanno rinunciato alla creazione di un unico operatore tv via cavo che avrebbe avuto un valore di 42,5 mld di dollari.
Militari della Guardia di Finanza hanno perquisito ieri la sede di Ei Towers, operatore di rete carrier (tra le altre) delle reti Mediaset, che alcuni mesi fa aveva lanciato un’offerta pubblica di acquisto e scambio (opas) di azioni Rai Way, poi bocciata dalla Consob.
Taglia il traguardo la legge a sostegno del sistema radiotelevisivo veneto, dell’editoria locale e per l’applicazione dell’equo compenso messa a punto dal Consiglio regionale del Veneto su proposta del Sindacato dei giornalisti del Veneto e dell’Ordine professionale.
Hanno continuato a lavorare per mesi, pur non percependo una paga, nella speranza che la situazione si sbloccasse. Ma adesso i sei giornalisti delle redazioni ora accorpate di Udine e Trieste dell’emittente Free, proprietà di Antenna Tre NordEst Spa, che non ricevono lo stipendio dallo scorso gennaio, hanno deciso di incrociare le braccia.
L’a.d. e vicepresidente di Mediaset Piersilvio Berlusconi ha congelato qualsiasi rumors relativo alla vendita del gruppo: per Premium invece possibilità di partnership di minoranza.
Con l’articolo 102-ter del Capo II del Titolo II-bis si esaurisce la definizione dei diritti di autore e di quelli ad essi connessi. Tali diritti come visto vengono tutelati e regolamentati dalla legge che, con l’evolversi delle modalità di fruizione delle opere oggetto di diritto e delle tecnologie ha affrontato con il Titolo II-ter il tema delle misure tecnologiche di protezione e delle informazioni sul regime dei diritti.
Giuliano Adreani, Presidente di Publitalia, nel corso dell’Assemblea degli Azionisti tenutasi il 29 aprile, ha comunicato che la concessionaria Publitalia ha chiuso il primo trimestre 2015 con un andamento dei ricavi pubblicitari televisivi del -1,6% rispetto allo stesso periodo del 2014. (E.G. per NL)
"Ad ora l’adesione allo sciopero di oggi, proclamato da Slc-Cgil e Uilcom-Uil a La7, sarebbe superiore al 60%, con punte del 90% presso gli studi di Via Novaro a Roma". Così dichiara Barbara Apuzzo, segretaria nazionale Slc Cgil.
"Il controllo di Mediaset non è in discussione". Pier Silvio Berlusconi, neo a.d. di Mediaset (al posto di Giuliano Adreani che rimane presidente di Pubblitalia), lo vuole dire chiaro "anche al mercato" dopo le improbabili ipotesi di un interesse di Vivendi e un incontro del padre con Rupert Murdoch avvenuto lunedì sera nella villa di Arcore, presente anche lui e l’altro ‘delfino’ Lachlan Murdoch (che sembra aver scalzato il fratello James nella gestione degli affari televisivi europei dell’azionista di riferimento di Sky).
L’acquisizione dell’emittente diretta da Linus, avvenuta lo scorso 1° febbraio per 17 mln di euro, ha permesso al gruppo Discovery di mettere le mani nel comparto generalista, cambiando pelle alla ingrigita programmazione (anche al fine di non rischiare la perdita dell’essenziale LCN 9).
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 803 del 06/05/2015
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 803 del 06/05/2015

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL