NEWSLINET.IT: Newsletter n. 818 del 16/09/2015

newsletter newsline logo1 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 818 del 16/09/2015 newsletter title11 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 818 del 16/09/2015 newsletter topright3 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 818 del 16/09/2015
Alla fine è andata come avevamo ipotizzato. Con il suo tipico coup de théâtre, Alberto Hazan (foto), fondatore e socio di maggioranza (con la famiglia) del gruppo Finelco (che controlla le radio nazionali Radio 105, Virgin Radio e RMC), ha colpito ed affondato la cordata Blue Ocean (eppur gradita al fondatore di Radio 105), che aveva sottoscritto col socio di minoranza RCS (44,45%) una proposta di acquisto (per 21 mln di euro + 1 al verificarsi di alcune condizioni entro il 31/12/2015), esercitando il diritto di prelazione civilisticamente previsto per la successione nelle quote.
elite banner 9b 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 818 del 16/09/2015
annunci radiotelevisivi newsletter - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 818 del 16/09/2015
xchange banner nl7 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 818 del 16/09/2015
banner Elite4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 818 del 16/09/2015
 
L’istituto di ricerca ZenithOptimedia ha rivisto le proprie stime sull’evoluzione della spesa pubblicitaria globale, ipotizzando uno sviluppo interessante per l’Italia per l’anno a venire.
 
Sky va all’attacco del DTT scommettendo sulle potenzialità dell’importante presidio costituito dal logical channel number 8, recentemente acquisito da Viacom.
Le rilevazioni Nielsen sugli investimenti nel mercato pubblicitario in Italia nel mese di luglio 2015 registrano un complesso pari -2,7% per 101 mln.
Ottima perfomance di MTV (LCN 8), recentemente passata da Viacom al gruppo Sky: nei primi sette mesi del 2015, il content provider ha incassato 40 mln di euro, registrando un aumento del 14,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

banner SIT b9 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 818 del 16/09/2015
banner Elite4 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 818 del 16/09/2015
banner Radio Mondo9 1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 818 del 16/09/2015
Sorprendente lo studio di Flurry: gli americani preferiscono spendere il loro tempo libero con tablet e smartphone, a discapito della cara vecchia televisione.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 818 del 16/09/2015
Nuovi guai per il più importante motore di ricerca sul web, Google. Dopo i procedimenti avviati in Europa ed India, segue ora quello della Russia.
La domanda che spesso ci si pone circa le modalità di difesa da violazioni del diritto di autore trova risposta nel Capo III del Titolo III (che si occupa delle Disposizioni comuni) della legge sul Diritto d’autore.
Potrebbe essere ad una svolta la tribolata vicenda della Guido Veneziani Editore, dopo la richiesta di concordato in bianco presentata a primavera inoltrata.
"L’azienda è rimasta ferma sulle sue decisioni, confermando il licenziamento di 16 tra giornalisti e tecnici" ha affermato l’ Associazione Siciliana Stampa.
Il nastro di partenza è stato tagliato ieri sera alle 21.10 su Sky Uno, che dal 108, dopo lo spegnimento delle reti Mediaset sulla piattaforma di Rupert Murdoch, ha fatto le valigie e traslocato al canale 105 (ex Canale 5).

650 mila le disdette americane agli abbonamenti della pay tv nel primo semestre 2015, oltre 2 mln totali di clienti persi per le aziende del settore (gli operatori via cavo e quelli via satellite): il tracollo è storico.

Si è conclusa la gara per la banda L – 1,5 GHZ. Due sono le domande pervenute al Ministero dello Sviluppo Economico con le seguenti aggiudicazioni: Telecom per il lotto A (frequenze 1452 – 1472 MHZ) per 230.340.178,32 euro (importo a base d’asta); Vodafone per il lotto B (frequenze 1472 -1492 MHZ) per 231.986.869 euro.
Da oggi i siti delle radio di Gruppo Finelco (Radio 105, RMC e Virgin Radio) presentano ai propri utenti una nuova importante proposta musicale.
L’attacco del Biscione al colosso Sky è ufficialmente entrato nel vivo: dopo esseri aggiudicato i diritti della Champions League negli scorsi mesi, come noto, i segnali di Rete 4, Canale 5 e Italia 1 hanno salutato la pay tv di Rupert Murdoch (foto).
Mediaset decide di scendere in forze nel settore radiofonico, ma non punta, come in molti avevano supposto, sulle "vicine" (perché commercializzate sul piano pubblicitario) Radio Italia e Kiss Kiss.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 818 del 16/09/2015
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 818 del 16/09/2015

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL