NEWSLINET.IT: Newsletter n. 849 del 27/04/2016

newsletter newsline logo1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 849 del 27/04/2016 newsletter title11 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 849 del 27/04/2016 newsletter topright3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 849 del 27/04/2016
I recenti dati d’ascolto televisivi inducono a delle riflessioni sul futuro della tv digitale terrestre: il calo Mediaset, compensato sull’ascolto generale dalla crescita di gradimento dei programmi RAI è indiziario che il temuto ricambio generazionale (gli under 15 e gli over 40 sono i maggiori fruitori del medium tv) si sta sì manifestando, ma in maniera meno dirompente delle previsioni, anche se la crescita di TV8 (ex MTV) e di 9 Deejay (seguiti prevalentemente da un pubblico più giovane) si sta facendo sentire.
elite banner 9b 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 849 del 27/04/2016
annunci radiotelevisivi newsletter - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 849 del 27/04/2016
xchange banner nl7 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 849 del 27/04/2016
banner Elite4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 849 del 27/04/2016
 
Auditel triplica e rinnova il panel per la rilevazione: completa sostituzione delle famiglie monitorate e aumento del campione statistico sino a 15.700 soggetti (il più grande al mondo); in corso lo studio di mercato che porterà al monitoraggio di tablet, smartphone e pc.
 
Nel primo bimestre dell’anno, a fronte della crescita generalizzata della pubblicità televisiva a febbraio, tutti i gruppi tv hanno registrato risultati soddisfacenti, ognuno col segno positivo: Discovery porta a casa un aumento del 21,1% (si parla di 35,7 mln di euro), Rai segna un +6,1% (134,5 mln di euro) e Mediaset un +3,9% (336,6 mln di euro).
Oggi, in concomitanza con la convocazione dei comizi che segnano l’inizio del periodo elettorale, entra in vigore la delibera dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) n. 137/16/CONS, che detta le regole di par condicio in vista delle prossime elezioni amministrative di domenica 5 giugno 2016.
Mediaset è "letteralmente allibita dall’odierna decisione dell’Antitrust". La decisione, per il Biscione, è "infondata, basata su un teorema costruito sulla sabbia e del tutto privo di qualsiasi riscontro probatorio".

banner SIT b9 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 849 del 27/04/2016
banner Elite4 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 849 del 27/04/2016
banner Radio Mondo9 1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 849 del 27/04/2016
La piattaforma satellitare gratuita Tivùsat, nata per ovviare ai problemi di ricezione del digitale terrestre, continua a crescere: 8,44% di incidenza sul totale delle famiglie italiane, con picchi a Crotone e Agrigento.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 849 del 27/04/2016
Il palinsesto di RaiNews 24 si rivoluziona con l’arrivo del nuovo direttore, Antonio Di Bella: lo sciorinare dei telegiornali in continua successione lascerà spazio ad un nuovo piano televisivo, fatto di notiziari allo scoccare di ogni ora, con mezze rubriche e approfondimenti.
A marzo, le emittenti Mediaset registrano ascolti in calo sia sulle 24 ore che in prima serata mentre invece Rai ottiene ottimi risultati; Discovery bene sulle 24 ore ma poco efficace in prime time,dove viene superata da Sky che avanza grazie a Tv8.
L’opera di ampio respiro, curata da Giorgio Spangher (magistrato onorario del Tribunale di Sorveglianza di Trieste e giudice tributario della Commissione regionale del Friuli Venezia Giulia) e dai professori Antonella Marandola, Giulio Garuti e Luigi Kalb, è tesa a delineare in maniera esaustiva il fulcro del processo penale a distanza di 25 anni dall’entrata in vigore del nuovo codice e a seguito delle modifiche normative e degli orientamenti giurisprudenziali.
Dopo le complesse vicissitudini anche giudiziarie dello scorso anno, sembra essere tornato il sereno a Teleducato, la storica tv parmense con un piede anche a Piacenza, dove ha operato per molti anni con una stazione autoctona con medesima denominazione.
Dipendenti di Rete7 in stato di agitazione, hanno affidato alle rappresentanze sindacali un pacchetto di dieci giorni di sciopero, compresa una giornata di sciopero immediato, per la grave situazione che si è venuta a creare.
A conclusione del procedimento avviato il 13 maggio 2015, l’Antitrust ha irrogato sanzioni per complessivi 66 milioni di euro ai principali operatori televisivi nel mercato della pay-tv, Sky e RTI/Mediaset Premium, nonché alla Lega Calcio e al suo advisor Infront.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 849 del 27/04/2016