NQcontent, per la versatilità online

La società anglo-cipriota debutta in Italia; il comune di Verona ringrazia


Hai tanti siti web da gestire e poche persone per farlo? Hai un solo sito web e tante persone che ci lavorano? Per NQcontent il punto rimane lo stesso: organizzare il lavoro in modo da semplificarne la gestione in entrambi i casi. Questa la politica di NQcontent, società anglo-cipriota che avrebbe da poco debuttato in Italia, utilizzando l’omonimo software per la pubblicazione di alcuni siti web. L’idea è quella di realizzare una “struttura divisa in moduli individuali, strettamente interconessi, che permettano la creazione, pubblicazione, distribuzione e personalizzazione del contenuto, lo sviluppo e distribuzione di applicazioni web così come la possibilità di espandere il sistema ed integrarlo con applicazioni e database di terzi” (tratto da www.nqcontent.it). Si tratta infatti di permettere a qualunque utente, anche potenzialmente poco esperto di linguaggio web, di aggiornare il sito per cui sta lavorando, apportando modifiche o aggiungendo contenuti personali. Tutto questo senza doversi preoccupare della posizione dei testi che da lì a poco verranno pubblicati, tantomeno dell’apparenza grafica del sito, essendo queste, due caratteristiche autonomamente gestite dal software citato. NQcontent distribuisce due tipi di licenza: una da 12 mila euro con la quale è possibile pubblicare un sito amministrabile da un massimo di cinque utenti; una da 24 mila euro con la quale è possibile pubblicare un numero illimitato di siti amministrati da un numero illimitato di utenti. Questa l’offerta di NQcontent, già sfruttata da alcuni realtà rilevanti tra cui Sc Johnson, Gruppo Mecafferri e il Comune di Verona, che ha scelto questa soluzione per coordinare il lavoro online di tutti gli impiegati dele sue sedi. (Marco Menoncello per NL)

printfriendly pdf button - NQcontent, per la versatilità online