Pubblicità: nel 2018 la pubblicità su internet supererà quella in televisione

L’istituto di ricerca ZenithOptimedia ha rivisto le proprie stime sull’evoluzione della spesa pubblicitaria globale, ipotizzando uno sviluppo interessante per l’Italia per l’anno a venire.

L’osservatore, nel nuovo report “Advertising Expenditure Forecasts”, ha stimato che la spesa adv globale crescerà nel 2016 del 4%, raggiungendo i 554mld di dollari (si tratta di un ribasso dello 0,2% rispetto a quanto previsto nel forecast di giugno). nel nostro paese, la previsione è di un incremento dell’1,4%, che diventerà un +1,7% e +1,6% rispettivamente nel 2016 e 2017. Nel 2016, grazie alle Olimpiadi brasiliane e alle elezioni presidenziali Usa, gli investimenti segneranno un +5% per passare a un +4,4% nel 2017. La crescita sarà condotta in mercati maturi (Nord America, Europa occidentale e Giappone), mentre i mercati emergenti torneranno a svolgere un ruolo significativo dal 2016, raggiungendo una quota di mercato pari al 38,8% nel 2017 (37,4% nel 2015). Relativamente ai singoli mezzi, il mobile internet è destinato a diventare il terzo mezzo più importante dopo televisione e desktop internet. Un sorpasso significativo avverrà, secondo la centrale, nel 2018: per quella data, la pubblicità su internet supererà quella in televisione. (E.G. per NL)
printfriendly pdf button - Pubblicità: nel 2018 la pubblicità su internet supererà quella in televisione
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Pubblicità: nel 2018 la pubblicità su internet supererà quella in televisione

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO