Quando la tecnologia è più veloce della televisione

Il boom dell’alta definizione è cominciato, ma i programmi adatti mancano


Secondo le più recenti rilevazioni Gfk il mondo ha acquistato apparecchiature elettroniche per 575 miliardi di dollari durante gli ultimi 12 mesi: per alcuni è solo una cifra iperbolica, per altri la conferma che il comparto denominato “consumer electronics” gode di ottima salute. L’enorme fetta di mercato in questione comprende le vendite di navigatori satellitari, lettori dvd ed mp3, televisori al plasma e Lcd. E sono proprio questi ultimi articoli, i televisori, a scuotere il panorama del consumo internazionale e a riservarci sorprese innovative per il futuro prossimo.
L’olandese Philips, per esempio, ha appena lanciato Aurea, una nuova e particolarissima serie di televisori in modalità Hd, che grazie alla speciale cornice esterna illuminano le pareti circostanti. L’effetto che se ne ricava è la sensazione di guardare una televisore con uno schermo allargato. Il telespettatore che non ama l’effetto buio potrà essere stimolato da nuove sensazioni visive grazie ad una serie di colori irradiati sulle pareti, ripresi dalle scene trasmesse in ogni preciso istante.
Anche la coreana Samsung, leader nel mercato con il 35 per cento di diffusione in Italia, propone una nuova famiglia di monitor full HD, sviluppando risoluzioni migliori delle altre case. La nipponica Jvc, invece, ha deciso di stupire con un megaschermo di 110 pollici (attualmente il più grande al mondo), progettato nel rispetto del consumo energetico. Conclude la passerella il marchio Sharp che ha prodotto un televisore da 42 pollici per soli 2,5 centimetri di spessore.
Ma di fronte al boom dei televisori rimane un problema di fondo. La tecnologia non sembra rimanere al passo con l’adattamento delle produzioni sui canali televisivi. Di conseguenza gli esperti suggeriscono animatamente di aspettare per l’acquisto dell’alta definizione, ancora sconveniente a causa dell’incompatibilità, parziale, con i programmi trasmessi.
Inoltre il progresso tecnologico ha fatto una vittima: sugli schermi Hd lo storico Vhs, ormai considerato un reperto d’antiquario, non si vede bene. (Marco Menoncello per NL)

printfriendly pdf button - Quando la tecnologia è più veloce della televisione