Radio 2 “caccia” la Gialappa’s: dopo 16 anni, addio alle loro esilaranti telecronache dei Mondiali di calcio

Era uno degli appuntamenti storici associati ai mondiali di calcio. La prima volta era stata negli Stati Uniti, nel 1994, quando sulla scia del successo stratosferico ottenuto dall’edizione di quell’anno di Mai Dire Gol, la Rai chiamò la Gialappa’s band per affidargli le telecronache – ovviamente in tono ironico – dei match della nazionale di calcio, su Radio 2.

La trasmissione fu chiamata Rai Dire Gol. Sono passati sedici anni e di ascoltatori, più o meno appassionati di calcio, i Gialappi ne hanno fidelizzati a centinaia di migliaia, con la loro ironia e il loro buongusto. Poi arriva un direttore di rete, un giorno, e decide che è ora di chiudere. E così sarà: in Sudafrica loro tre non ci saranno. Al loro posto la Rai ha deciso di lanciare, nel nuovo ruolo di telecronista, la tuttofare Simona Ventura: il tutto senza neanche preavviso. Il trio comico, infatti, cade dalle nuvole. E’ vero, comunque, che qualche schermaglia c’era già stata: la Gialappa’s, infatti, quest’anno non aveva commentato nemmeno il Festival di Sanremo. Quella però era stata una scelta ponderata, in virtù dell’offerta economica, che Marco Santin, uno del trio, non ha esitato a definire “bassissima”, nel corso di un’intervista rilasciata a Luca Dondoni per La Stampa. “Questa volta è stato peggio. – ha detto Santin – Noi e l’avvocato al quale affidiamo i nostri contratti siamo stati completamente tenuti all’oscuro di tutto. Cancellati, senza sapere neanche perché. Ora, il mio telefono è sempre stato acceso, così come quello dei miei soci e anche il cellulare del mio avvocato funziona benissimo. Tra l’altro, lo scriva, attualmente sono singolarmente in forza a Radio 2 con il programma mattutino Grazie per avermi scelto e il direttore Mucciante poteva farmi sapere qualcosa visto che sono un uomo della sua squadra”. Ma il comico è così imbestialito che ha deciso di rinunciare anche a questa trasmissione: “Visto che il direttore Mucciante che ho chiamato più volte non mi ha mai risposto al telefono, gli faccio sapere tramite lei che, vista la situazione, io e la mia compagna di trasmissione Nicoletta Simeone non rinnoveremo il contratto con Radio 2 per il prossimo anno. Magari a Mucciante non frega nulla ma prima che mi cacci lui me ne vado io”. Niente Mondiali con la Gialappa’s, quindi, scaricata ed arrabbiata. Loro si consoleranno con la trasmissione, partita ieri su Italia 1, Mai Dire Pupa. Quelli di Radio 2, a quanto pare, si consoleranno, invece, con il ritorno – possibile – di Fiorello. “Ho incontrato Fiorello – ha detto il direttore Mucciante, intervistato da Tv Sorrisi e canzoni, per il numero che andrà in edicola domani – e le condizioni sembrano esserci, ovviamente al termine del suo tour e dei progetti tv. Quindi dopo il 2010. Diciamo che da noi c’è ancora la cabina telefonica che utilizzava per il suo show. La trasmissione si chiamava "Viva Radio2", non riesco a immaginarla altrove”. (G.M. per NL)
 
printfriendly pdf button - Radio 2 "caccia" la Gialappa’s: dopo 16 anni, addio alle loro esilaranti telecronache dei Mondiali di calcio